Iscrizioni Lega Pro – Scaduti i termini per il ricorso al Covisoc: i dettagli e gli scenari

Tempo di lettura: 2 minuti

Scadevano oggi alle ore 19.00 i termini per il ricorso al Covisoc contro l’esclusione temporanea dal campionato di Lega Pro 2016-2017 per quelle squadre che erano stato escluse il 12 Luglio scorso a causa di pendenze economiche o carenze infrastrutturali. L’unica deroga è prevista per chi aveva il solo problema delle infrastrutture, che avrebbe potuto presentare ricorso fino a domani alle ore 19.00 ma non c’è alcuna squadra che si trova in questa situazione. L’unica squadra a non aver presentato ricorso è il Rimini, che di fatto saluta il campionato di Lega Pro al termine di un paio di mesi tribolati. La società biancorossa ha annunciato pomeriggio che non avrebbe presentato domanda, e ora ha di fronte lo spettro del fallimento, o comunque di un tentativo di ricostituire una società in grado di ripartire da una serie inferiore dopo anni gloriosi.

Erano in emergenza anche il Pavia e la Paganese: i lombardi non hanno dato alcuna comunicazione ufficiale ma i guai giudiziari del neo presidente, che ha oltretutto anche problemi regressi, sembrano essere piuttosto eloquenti.  La Paganese invece ha presentato il ricorso, così come aveva già annunciato qualche giorno fa. In un comunicato ufficiale la società campana precisa che: “il Segretario del club Gianfranco Rosati a Roma, la documentazione necessaria per il ricorso alla COVISOC a seguito dell’esclusione al campionato comunicata il 12 Luglio scorso. Attendiamo fiduciosi il buon esito del ricorso che ci consenta l’iscrizione al campionato così da essere regolarmente ai nastri di partenza per la prossima stagione”. Filtra ottimismo, quindi, ma è difficile capire quali saranno i reali scenari.

Lo stesso ottimismo filtra anche tra gli ambienti della Casertana, che pure comunica di aver presentato la documentazione necessaria e nel frattempo prosegue sia sul mercato che nel lancio della campagna abbonamenti. Per i rossoblù c’era anche un problema strutturale, ma è arrivata dal comune la documentazione necessaria per il pre-filtraggio. Anche la Lucchese, esclusa per aver presentato una fidejussione tramite broker bulgari, ha provveduto a consegnare la documentazione e nel pomeriggio ha fatto partire i test fisici. L’ultima squadra esclusa era la Maceratese che ha presentato ricorso e tramite mezzo stampa la dirigenza si è detta ottimista per quel che riguarda la riammissione.

Ora che succede? Lunedì verrà presa una decisione definitiva e saranno esaminati i ricorsi, mentre martedì il consiglio federale prenderà in carico le decisioni, comunicandole poi alle rispettive società.

Fonte – Sportevai.it

Facebook Comments

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di