Ora si può guardare anche in casa

Non era certamente la gara del 31 luglio che poteva dare certezze al pubblico e agli addetti ai lavori, ma ovviamente le prime indicazioni si sono viste nel primo turno di Tim Cup contro il Pontedera. Per la prima mezz’ora si è visto un bel Foggia, ordinato, propositivo e anche attento a non lasciare iniziative agli avversari; con il passare del tempo ovviamente son venuti a galla i limiti di una preparazione di soli quindici giorni. Nel finale poi le forze fresche hanno fatto la differenza ed hanno determinato il risultato finale.
La domanda che però si sono posta i 6000 dello Zaccheria è la seguente: ma veramente si è trattato di una maggiore freschezza fisica? Viola è stato determinante solo per questo? Non è che forse prima di veder in casa d’altri, sarebbe bene rovistare la nostra?
Alessio Viola arrivò l’anno scorso in quella squadra che potenzialmente poteva ammazzare il campionato, ma i suoi guai fisici ce lo hanno fatto conoscere molto poco, ma quel poco ci ha fatto intendere che stiamo parlando di un attaccante completo, di un rapinatore d’area, di uno di quelli che hanno il fiuto del gol, sapendo inoltre, agevolmente, anticipare spesso il diretto avversario.
Viene da chiedersi quindi se questo calciatore, sinora inespresso in rossonero, possa ancor far comodo al Foggia o se sia veramente il caso di andare a spendere follie per attaccanti di serie superiori.
Per vincere ci vogliono anche le motivazioni giuste e quelle espresse da Viola in quel pochissimo tempo che lo si è visto in campo, son sembrate sicuramente quelle giuste!

Alberto Mangano da Manganofoggia.it

Commenti

commenti

Lascia un commento

1 Commento on "Ora si può guardare anche in casa"

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
Massimo
Membro
Ho sempre analizzato con freddezza le vicende passate e odierne del Foggia. L’anno scorso quando Sarno è partito dalla panchina il Foggia è sempre andato a mille. Poi con Viola in campo ancor di più. Teniamo Viola ammesso che sia guarito al 100% poi se proprio deve arrivare sto benedetto attaccante che si faccia presto anche se al tempo stesso terrei Viola in seconda battuta, col fuoriclasse Alessio spezzeremo le reni a tutti specialmente se subentra a partita in corso per sostituire l’attaccante che verrà. Sarno lo sacrificheremo probabilmente per Iemmello o Donnarumma. e poi avanti tutta- Chirico o Arcidiacono… Leggi altro »