Foggia shock, 4-1 J.Stabia

Tempo di lettura: 1 minuto

Un Foggia irriconoscibile viene preso letteralmente a pallonate da una Juve Stabia ben messa in campo dal suo allenatore e che ha lottato dal primo all’ultimo minuto. Per i rossoneri si tratta della prima sconfitta stagionale, risultato che deve far riflettere sopratutto Stroppa. Non puo’ il mister schierare un centrocampo come quello di oggi .La gara vede subito i padroni di casa passare in vantaggio grazie a Liviero, che dal centro dell’area trafigge la porta rossonera. Da li in poi è’ un monologo gialloblu per tutta la gara e sono ancora i padroni di casa ad andare a segno questa volta con Ripa lasciato tutto solo sugli sviluppi di una punizione. La ripresa vede una timida reazione dei satanelli che accorciano le distanze con Mazzeo su rigore. Dopo poco piu di 5 minuti viene espulso Empereur per un Fallo su Ripa ed a questo punto le vespe dilagano. Sandomenico e Montalto chiudono i conti per i campani.

Redazione Foggialandia.it

Lascia un commento

28
Lascia un commento

Please Login to comment
27 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
11 Comment authors
michelefrancescoferdinandoFraxGiuseppe Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
ValenciaFG
Membro
ValenciaFG

Mi sembra che adesso sono CAXXI!
Un solo tiro un porta per noi in 90 minuti, oltre vacca, Sarno e guarna teniamo fuori Gerbo e Coletti. Centrocampo nullo, Juve Stabia superiore ovunque. Stropp colpevole di tutto. Quinto inguarbadile, mai un’azione degn di Foggia. Lecce a +3 Juve Stabia a -1. Incaxzato nero, poi la minghiata di Empereur! Ohhhhhh
Non sono queste le partite che fanno la differenza ma non possiamo essere così inferiori ad una nostra diretta avversaria

Massimo
Membro
Massimo

Stroppa vai a casa!

Massimo
Membro
Massimo

11 pecore in campo guidate da quel pecorone di Stroppa. Ci cantavano a fine partita e giustamente gli Scabbiesi, ma che siete venuti a fà. Ste figure di merda non le possiamo più tollerare. Siamo tornati indietro di un lustro e più, è una vergogna!

Massimo
Membro
Massimo

Scovate il Boemo e portatelo a Foggia. Fategli ponti d’oro e fategli chiudere la carriera allo Zaccheria.
Stroppa sei un povero mentecatto!

Cuore Rossonero
Membro
Cuore Rossonero

Questa partita ci ridimensiona fortemente e ci insegna principalmente 3 cose: – Ci vogliono gli UOMINI in campo, uomini intesi come professionisti seri. ..Uomini che non prendono espulsioni che alterano irrimediabilmente qli equilibri della squadra…. E mi rivolgo a Guarna a Vacca e oggi ad Empereur….tutta gente nervosa oltre l’umana comprensione, considerato che siamo neanche ad un quarto di campionato. – Le partite vanno TUTTE approcciate mentalmente come se fossero delle FINALI !!!.. Come la Juve stabia ci ha insegnato oggi, aggredendoci e surclassandoci agonisticamente senza neanche lasciarci il tempo di ragionare. – Infine se non si tira mai in… Leggi altro »

Massimo
Membro
Massimo

Riverola e Quinto dal primo minuto, ma come diavolo gli è venuto in mente! Poi quel cazzone di portiere, ma chi l’ha portato a Foggia! Micale era 100 volte meglio e ho detto tutto. Cmq tutte ste espulsioni e infortuni presunti non mi convincono, secondo me questo è ammutinamento vero nei confronti del Mentecatto Pecorone! Cominciamo a rimpiangere il Barista…..Olè Olè Olè Olè Zemàn Zemàn, Olè Olè Olè Olè Zemàn Zemàn……vidit d’ trùà a Zemàn e purtatacill a Foggia p’piacer….Buonanotte a tutti

Cuore Rossonero
Membro
Cuore Rossonero

La sconfitta era potenzialmente preventivabile ma non scontata !!!
Noi l’abbiamo resa scontata, perché siamo stati sterili, con poche idee e con una la paura addosso che si è presto trasformata in un nervosismo dilagante….Ed è inammissibile considerato che il gruppo esiste da tanti anni e si è forgiato in tante situazioni. Le più disparate.
Invece di imparare dai nostri errori continuiamo a farne altri e di peggiori.
L’unica spiegazione è che il peso psicologico della vittoria, è per molti insostenibile e che pochi hanno veramente le spalle grosse per sopportarne la responsabilità.

Attila
Membro
Attila

Deve tenere fuori Quinto, Riverola, Agnelli e Loiacono. Sui calci piazzati siamo nulli. Come temevo la difesa manca di elementi di valore che diano sicurezza e si vede quando incontriamo squadre più forti. Perché la JS é più forte e lo ha dimostrato. Angelo é un attaccante esterno di una certa età, non sa difendere, diciamocelo. Tenere fuori Gerbo e Coletti ed anche Martinelli é stato un suicidio.Agnelli e Quinto sono lenti e perciò fallosi. Chiricó é prevedibile, come pure Letizia. Troppo nervosismo. L’allenatore deve lavorare molto su questo. Credo che le assenze siano gravissime perché i tre danno sicurezza… Leggi altro »

Ludovico
Membro
Ludovico

La Juve Stabia è stata superiore….stop
Noi siamo in fase negativa già da Matera e atleticamente non ci siamo…mi chiedo che non ci sia qualcosa di sbagliato nella preparazione perché il calo a me è parso evidente.
Detto ciò per me è stato sbagliato l’approccio iniziale troppo scarico…probabilmente Stroppa aveva preferito schierare dei palleggiatori per imbrigliare i campani ma poi la partenza shock non gli ha permesso di fare la partita che aveva in testa.
Metterlo sul patibolo alla prima sconfitta è inconcepibile ….o qualcuno pensava di finire il campionato da imbattuti ?

Antonio Milano
Membro
Antonio Milano

Non si tratta di mettere a morte nessuno, però l’atteggiamento di una squadra che vuol stravincere il campionato come deve essere? Come quello visto finora? A parte la partita col Taranto, non ho visto grandi prestazioni e soprattutto la condizione fisica è da fine agosto.

Ludovico
Membro
Ludovico

Ho letto commenti su Stroppa che non condivido….il Lecce sta avanti ma non ha mai avuto scontri diretti.
Aspettiamo la risposta con il Monopoli e lo stadio pieno…dopo andiamo a Lecce e a qual punto giustamente vediamo dove siamo e tiriamo le somme.
Però a quel punto bisognerà riflettere se oltre a Stroppa non è il caso di cambiare anche il direttore sportivo.

Antonio Milano
Membro
Antonio Milano

Sempre che, dopo Lecce, non sia ormai troppo tardi…

Giuseppe
Membro
Giuseppe

Ragazzi questa non è una semplice sconfitta. È la sconfitta. Abbiamo perso sotto ogni punto di vista. Caratterialmente mentalmente tecnicamente tatticamente. Non è una questone di episodi. Detto ciò non possiamo già attaccare in questo modo Stroppa. Fini a ieri quasi tutti lo chiamavamo Giovannino definendolo migliore di dz ed ora lo chiamiamo pecorone. E lo dice un dezerbiano. Questa reazione senza criterio della tifoseria è come la reazione del Foggia al gol al 2 minuto. Cioè serve solo a farci innervosire. Adesso pretendiamo minimo 4 punti nelle prossime 2 partite e la vittoria in coppa. Chi vuole vincere vuole… Leggi altro »

Ludovico
Membro
Ludovico

C’è un’onda di marea che sta travolgendo Giovannino, reo di aver perso……male. Se avessimo perso 3-2, magari lottando, facendo tremare gli stabbiesi e avendo più “palle” l’avremmo presa meglio e forse, in fondo, ci saremmo detti: ” A Castellammare la sconfitta ci può stare”. Ma anche in questo caso la classifica sarebbe stata la stessa… a – 3 dal Lecce che sta facendo un campionato, almeno sin qui, più prossimo al “miracoloso”. Io andrò anche fuori dal coro ma voglio pensare che questa sconfitta servirà a Stroppa molto di più di una vittoria. Deve togliere certezze acquisite (dove è scritto… Leggi altro »

Antonio Milano
Membro
Antonio Milano

Ludovico posso anche condividere la Ludovico posso condividere la tua analisi precisa e puntuale. Però ammetterai che questo allenatore ha sempre un approccio da fifa e arena anche se dobbiamo giocare con l’ultima in classifica Pertanto a preoccuparmi e sostanzialmente questo atteggiamento. E se ci includi anche il fatto che alcuni giocatori probabilmente non recepiscono gli schemi, sece ne fossero, la mia preoccupazione sale ancora di più

Ludovico
Membro
Ludovico

Voglio dire una cosa anche su Sanches che è stato letteralmente massacrato. Andatevi a rivedere i gol e capirete che l’errore è sempre di tutto lo schieramento difensivo. Sul primo gol cè una palla toccata con il tacco da Rubin (se non sbaglio) che diventa un assist perfetto per Liviero che batte da non più da 5-6 metri… imparabile. Sul secondo la difesa sul piazzato è messa malissimo e Ripa schiaccia di testa tutto solo a non più di 5 metri. Sul terzo Loiacono fa fare a Sandomenico quello che vuole… si alza la palla e la rovescia in totale… Leggi altro »

Ludovico
Membro
Ludovico

Antonio, fifa e arena mi piace….. ma mi chiedo e vi chiedo…quanti allenatori di lega pro hanno le capacità di gestire l’enorme pressione dell’obbligo di vincere il campionato ?…..perchè di questo parliamo…. vincere obbligatoriamente.
I vari Papagni, Auteri, Braglia e compagnia bella pensate che non si cagherebbero addosso avendo l’obbligo di vincere ?
Se vuoi queste certezze devi poterti permettere, più che di un Zeman (che resta un incognita), un Delio Rossi, un Cosmi, un Giampaolo, gente con le palle in titanio e che farebbe rendere questi quattro fighetti al 120%.

Frax
Membro
Frax

Premesso che per me De Zerbi era intoccabile (guardatevi i post i agosto) e che Stroppa è un allenatore discreto, ma niente di più, credo che qui atiamo tutti esagerando! Stroppa aveva impostato la partita cercando di tenere il palleggio ma se con un rimpallo fortunoso loro ti bucano dopo 2′ diventa tutto più difficile. La squadra ci ha messo un tempo per riprendersi, e dopo il 2-1 cominciava a pressare e chiudere dietro la Juve Stabia (avremmo pareggiato come a Matera). Poi Empereur si fa espellere da coglione e lì la partita logicamente è finita. Perdere 2-1 o 6-1… Leggi altro »

ferdinando
Membro
ferdinando

la seconda ammonizione non c’era come non c’era il rigore, si giocava su un campo sintetico e con tre titolare fondamentali assenti. queste partite uno esperto come auteri l’avrebbe vinta giocando con un centrocampo a 4/5 e con lanci a scavalcare il centrocampo cosi come facevano le altre squadre con noi l’anno scorso. stroppa e’ ancora acerbo per questo campiionato, dove la furbizia e la fisicita’, due elementi che a noi mancano, fanno la differenza. stroppa deve far giocare la squadra come vuole lui e non come giocava l’anno scorso, cambiare impostazione non e’ facile, e ci vuole tempo e… Leggi altro »

Cuore Rossonero
Membro
Cuore Rossonero

Basta guardare la classifica per capire che questo è un campionato che si è già diviso (e si dividerà sempre di più) in due tronconi. Sbagliatissimo (!!!) pensare che il campionato è lungo e c’è tempo per recuperare e che siamo solo ad Ottobre…. o che a Gennaio comincia un altro campionato. Le solite manfrine. Ci sono alcune squadre che QUEST’ANNO COME NON MAI, si sono strutturate già per affronatre la serie cadetta (o poco ci manca) e che manterranno degli standard qualitativi, e nei risultati, molto elevati !!! Con questo voglio dire che chi va in fuga oggi (vedi… Leggi altro »

francesco
Membro
francesco

Mestamente, troppo mestamente, scrivo questo mio commento. Daccordo, non si possono regalare Vacca, Guarna e Sarno agli avversari, chiunque essi siano. Daccordo non si possono regalare Gerbo e Coletti agli avversari. Daccordo, non si puo’ regalare un tempo a partita agli avversari. Daccordo Mr Stroppa e’ arrivato a lavoro in corso. Daccordo su tutto, ma una certezza dopo ieri sera ce l’ho. Con Giovannino i panca, non andiamo da nessuna parte. Gli manca quella cattiveria agonistica che un allenatore di livello, deve avere. Brav ‘ uomo di certo, ma noi abbiamo bisogno degli s t r o n zi incazzati… Leggi altro »

Antonio Milano
Membro
Antonio Milano

Sottoscrivo in pieno il pensiero di Francesco. Ho un’età che mi permette di ricordare le ultime partite addirittura di Maioli e di un giovane Pirazzini. Ricordo la curva era fatta di tubi innocenti e di assi da ponte. Ho visto scorrazzare sul prato erboso e Re Cecconi, Saltutti, Bigon con Tommaso Maestrelli in panchina. Ricordo perfettamente quando giocava Beppe signori insieme a baiano Rambaudi. Shalimov e Kolyvanov, Dan Petrescu, Padalino e Biagioni col mago celo in panca. Mi mancano quei momenti e sono anni che cambiano gli attori ma lo spettacolo è sempre lo stesso. Direi che siamo anche abbastanza… Leggi altro »

Attila
Membro
Attila

Stroppa é il profilo che sta bene al DS. Allineato. Ma ci vuole uno che tiri giú lo stadio (tipo DZ) ma concreto (Auteri). Insomma o Stroppa tira fuori le palle e ammette di non aver capito una mazza ieri (ha fatto il contrario) di fronte all’evidenza, oppure é meglio cambiare all’ennesimo passo falso. Questi giocatori hanno bisogno di uno che li faccia scattare come molle non di un soggetto cosí soporifero. A Gennaio mi aspetto una nuova rivoluzione…e vorrà dire di aver perso il treno anche stavolta. Vendete Loiacono e Quinto in serie D per favore, nel loro habitat,… Leggi altro »

Massimo
Membro
Massimo

Vado al nocciolo della questione senza giri di parole. Col Monopoli così combinati non andremo da nessuna parte, a Lecce poi sarà un’altra Juve Stabia. Ci ritroveremo ad aver fatto si e no 3 o 4 punti in 5 partite e vorrà dire che anche quest’anno è andato a farsi fottere come da 20 anni a sta parte. La débâcle totale di ieri sera ne è il suggello . Gli allenatori proximi, quelli che verranno ingaggiati dal Foggia dovranno essere, senza mezzi termini, di carisma, esperienza a iosa e dal curriculum vincente! DZ lo abbiamo lanciato noi pescato nel Bar… Leggi altro »

ValenciaFG
Membro
ValenciaFG

Premetto che ero e sono un appassionato di RDZ, ma devo anche dire che difendo la scelta della società. L’anno scorso si è perso il campionato per eccesso di arroganza e testardaggine. Quindi sarebbe stato meglio che quest’anno si cominciasse con più umiltà invece di gridare in società. Comunque un campionato così delicato con una squadra simile da alta B, e con la quasi assoluta necessità di vincere…. ma perché rischiare dico io????? Stroppa Sara pure bravo e farà successo ma sicuramente deve ancora dimostrare tutto mingkia! Ci sono sul mercato fior di allenatori che ti mettono le palle in… Leggi altro »

michele
Membro
michele

Non è una questione di allenatori,ma di personalità che questa squadra non ha.Abbiamo già dimenticato la sconfitta di Lecce dello scorso anno,le due partite con il Pisa?La lista è lunga,in cui la squadra ha dimostrato di avere poco carattere.Ci sono uomini troppo fragili caratterialmente,che in questa squadra non c’entrano nulla.Per vincere ci vogliono giocatori con attributi ed equilibrati.Queste caratteristiche in alcuni giocatori mancano.Inoltre, ci sono giocatori a cui va aggiunta una scarsa tecnica e non all’altezza per vincere un campionato,inutile fare nomi,è del tutto evidente!!

Ludovico
Membro
Ludovico

Esattamente Michele…. Hai scritto quello che ho scritto anch’i,o forse in maniera più larvata e meno esplicita.
I giocatori che abbiamo non sono tutti “tarati” caratterialmente in modalità vincente.
Abbiamo molti “limitati” da questo punto di vista, che finora si sono schermati dietro allenatori che hanno fatto da parafulmini. I nomi non si fanno ma è del tutto evidente.

Ludovico
Membro
Ludovico

Troppi fighetti ?… Troppe prime donne ?… Troppa gente trattata con la mollichella ?
Nisciun che i pighje a cav’c n’do cul ?