Lega Pro, la Top 11 della 38^ giornata

Dopo undici anni di tentativi la Cremonese ha coronato il suo sogno di riguadagnare la Serie B: la squadra grigiorossa allenata da Tesser si è imposta per 3-2 in casa sul Racing Roma mantenendo così il primo posto nel girone A con 78 punti, gli stessi dell’Alessandria che ha vinto 2-1 in rimonta sul Pontedera ma aveva gli scontri diretti sfavorevoli con la stessa Cremonese. Fuori dai play-off allargati rimane la Pro Piacenza, svantaggiata nella classifica avulsa con Lucchese e Renate che accedono agli spareggi, nei quali parteciperanno Viterbese, Piacenza, Como, Giana Erminio, Arezzo e Livorno, più l’Alessandria. Retrocede la Racing Roma, ai play-out si giocheranno Prato-Tuttocuoio e Carrarese-Lupa Roma.

C’era da assegnare solo un posto nei play-off per quanto riguarda il girone B, se lo contendevano Albinoleffe e Santarcangelo nello scontro diretto, e l’hanno spuntata i bergamaschi, che vanno a tenere compagnia a Bassano, Feralpisalò, Sambenedettese, Gubbio, Reggiana, Pordenone e Parma. Proprio il Parma ha vinto l’attesissimo derby al Tardini contro la Reggiana per 1-0, con gol di Baraye. In zona play-out resta il Teramo nonostante la vittoria a Salò, perché il Mantova supera l’Alto Adige: si affronteranno Teramo-Lumezzane e Fano-Forlì, e chi uscirà sconfitto da questi doppi confronti seguirà in Serie D l’Ancona. Era già promosso invece il Venezia.

Più emozionante nel girone C l’ultima giornata della Lega Pro: erano già qualificate ai play-off Lecce, Matera, Juve Stabia, Siracusa, Virtus Francavilla, Cosenza e Paganese, ma gli ultimi tre posti sono stati assegnati domenica. Casertana e Catania hanno pareggiato 0-0, e hanno ottenuto entrambe l’ammissione solo per il contemporaneo pareggio 1-1 della Fidelis Andria a Lecce. Ai play-off anche l’Unicusano Fondi che ha surclassato il Catanzaro in casa. Ai play-out Vibonese-Catanzaro e Akragas-Melfi, il Monopoli mantiene la categoria.

PORTIERE

Alessandro Vono (Livorno): chiude una stagione da protagonista con l’ennesima prestazione superlativa nella vittoria di Pistoia.

DIFENSORI

Simone De Marco (Casertana): calciatore molto duttile, centrocampista naturale, contro il Catania si è dovuto disimpegnare come terzino destro, e l’ha fatto molto bene. Mancava al suo curriculum questa nuova esperienza.

Emilio Dierna (Viterbese): un muro per gli attaccanti del Como e una minaccia sotto porta, va anche a segno.

Ramzi Aya (Fidelis Andria): riesce a contenere il potenziale offensivo del Lecce chiudendo al meglio una stagione da protagonista.

Giuseppe Nicolao (Ancona): l’ex Alessandria mette lo zampino nel blitz di Forlì con una prestazione che ne sancisce il rilancio definitivo.

CENTROCAMPISTI

Ivan Varone (Unicusano Fondi): bravo ad abbinare entrambe le fasi, un giocatore di qualità che conferma di poter militare in categoria superiore.

Pietro Baccolo (Teramo): il centrocampista ex Parma regala ai suoi il successo in casa della Feralpisalò che non permette di evitare i play-out ma di affrontarli come squadra meglio classificata.

Fabio Scarsella (Cremonese): il suo gol vale la promozione diretta in Serie B della formazione di mister Attilio Tesser. Un momento che resterà nella storia del club.

ATTACCANTI

Leonardo Mancuso (Sambendettese): chiude la stagione con l’ennesima marcatura che porta in dote tre punti alla formazione marchigiana. Ora si prepara a vivere l’avventura in cadetteria con la maglia del Pescara.

Fabio Mazzeo (Foggia): una stagione da incorniciare per l’ex Perugia il quale ha trascinato i dauni in Serie B a suon di gol. Decisivo anche a Cosenza dove sigla una doppietta che permette ai rossoneri di evitare il ko.

Stefano Scappini (Cremonese): mette a segno una doppietta decisiva nella sfida promozione con il Racing Club Roma.

ALLENATORE

Attilio Tesser (Cremonese): ha creduto nel suo lavoro dal primo giorno riuscendo a compiere un’autentica impresa sportiva annullando un gap apparentemente infinito con l’Alessandria. Giusto e meritato ritorno in cadetteria per l’ex Avellino e Novara.

Fonte – Tuttomercatoweb.com

Commenti

commenti

Lascia un commento

Commenta per primo

  Subscribe  
Notifica di