Roy: “L’8 giugno a Foggia. Emozionante il ritorno in città”

Reading Time: < 1 minute

In esclusiva sulla pagina Instagram di Taca La Marca è intervenuto Bryan Roy, ex calciatore di Ajax e Foggia, tra le tante, ecco quanto raccolto ai nostri microfoni:

Ritorno a Foggia – “Siamo stati con Igor (Kolyvanov) 3-4 giorni insieme, sono molto felice di essere ritornato in città. L’8 giugno sarò nuovamente a Foggia per partecipare ad una partita con le vecchie glorie del club.”

La scelta Foggia – “Non conoscevo nulla di Foggia, Mino Raiola, mio agente, mi aveva detto che c’era un tecnico, Zeman, che proponeva un 4-3-3, con gli esterni prettamente offensivi, inoltre all’Ajax il rapporto con Van Gaal non era dei migliori, quindi dovevo fare una scelta.”

Mino Raiola – “Non è un caso che sia il migliore procuratore al mondo, per me è come un fratello, sedeva a fianco del mister così da facilitare l’apprendimento degli schemi, nei primi tre mesi non è andato mai via.”

Sarri – “Spero che trovi un club per la prossima stagione, il calcio ha bisogno di allenatore che fa un calcio come il suo.”
Olanda e Belgio, unico campionato – “E’ una bella idea, penso che rispettivamente olandese e belga siano campionati piccoli, invece insieme si potrebbe creare una lega forte.”

Olanda all’Europeo – “Abbiamo una grande squadra ed un buon allenatore come Frank De Boer, amico mio, mi auguro che possano fare un grande europeo, almeno un quarto di finale si può raggiungere.”

Zeman e Van Gaal – “Si è vero Zeman e Van Gaal hanno delle cose in comune, entrambi vogliono giocare in avanti, offrendo un ritmo elevato e cercando di creare più occasioni possibili. Ciò adesso si vede in Ronald Koeman, Guardiola, Ten Haag e non in altri tantissimi tecnici.

Teresa Maddalo per Taca La Marca

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Comment
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Ultimo R/N
Ultimo R/N
4 Mesi fa

SportFace
Calcio, è morto Tarcisio Burgnich: l’ex difensore aveva 82 anni
R.I.P.