Lega Pro Cosenza-Benevento, pari. Cavallaro, poi Mazzeo

benevento
Tempo di lettura: 1 minuto

Il big match di Lega Pro termina in parità al San Vito: passano prima i lupi, nella ripresa i sanniti fanno 1-1 su rigore

Al San Vito il big match del Girone C di Lega Pro tra Cosenza e Benevento si chiude in parità. All’iniziale vantaggio dei lupi padroni di casa, ha infatti replicato, nella seconda frazione di gioco, il calcio di rigore trasformato da Mazzeo. In virtù di questo successo, i sanniti di Auteri mantengono la vetta del Girone, a quota 50 punti, vale a dire a +4 dalle seconde Foggia e Lecce. Il Cosenza, quinta forza della classifica, sale a quota 52, a -1 dalla Casertana quarta in classifica.

LA PARTITA – Prima frazione di gioco giocata in maniera vivace ma le emozioni latitano. Sono i sanniti i primi a farsi vedere con una conclusione di Pezzi. Con il tempo, però, il Cosenza prende le misure e prima dell’intervallo passa in vantaggio. E’ il 41′ quando Arrighini scende sulla corsia di destra, entra in area e mette al centro per Cavallaro che deposita in rete l’1-0, con un piatto a porta praticamente sguarnita. Nella ripresa, il Benevento cerca la spinta: subito botta di Cisse, Perina c’è. Al 21′ proteste sannite per un presunto tocco di mano in area cosentina: l’arbitro lascia correre. Al 28′ il pareggio: Caccetta commette fallo in area di rigore su Ciciretti. Il penalty di lì a poco viene trasformato da Mazzeo per l’1-1. 

Fonte – Corrieredellosport.it

Lascia un commento

1
Lascia un commento

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Ludovico Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
Ludovico
Ospite
Ludovico

Il pareggio va cmq bene perchè alla fine guadagnamo punti indistintamente su tutte.A noi cambia poco perchè saremo sempre costretti a vincere mentre al Benevento, che mantiene un discreto vantaggio, resta da giocare contro due squadre “rabbiose” come Catania e Lecce in casa, senza dimenticare la trasferta di Martina dove la strada non sarà in discesa.Ma io andrei oltre… perchè anche se in pectore tutti sognamo l’impresa “innominabile” all’ultimo secondo, è più ragionevole concentrarsi sul mantenimento di un preziosissimo secondo posto che, oggi, come oggi, vale come oro colato.Dopo domani a Cittadella il Fg scenderà con la sua migliore formazione,… Leggi altro »