Giocare senza pensare alla gara di Lecce

lecce fg

C’è ressa per accaparrarsi un tagliando per la gara di ritorno allo Zaccheria che sancirà quale squadra andrà in finale per guadagnarsi la tanto ambita serie B.
Il Foggia ha il vantaggio del match di andata ma, al cospetto di una squadra con tante buone individualità, questo bantaggio potrebbe essere insufficiente soprattutto se la squadra e l’ambiente dovessero pensare di accontentarsi.
Il Foggia di De Zerbi è rimbalzato alle cronache nazionali per la bontà del suo gioco e proprio in una semifinale non può snaturarsi e pensare di far calcoli; la squadra deve giocare come sa, senza pensare alla gara di Via del Mare ma solo affidandosi alle proprie capacità e alla propria determinazione.
Proprio il vantaggio di un solo gol dovrebbe far mantenere alta la concentrazione, perché quella voglia e quella compattezza del gruppo possono portare al risultato sperato contro una squadra che le proverà tutte per riequilibrare la sfida.
Resta la forza dello Zaccheria, resta quel dodicesimo uomo in campo che nei momenti di difficoltà ha aiutato la squadra a compiere imprese importanti.
Umiltà e rispetto per l’avversario ma consapevolezza e fiducia nei propri mezzi, ingredienti fondamentali per tentare di mettere quel quid in più che sarà necessario per andare incontro ad un traguardo che non si vuole ancora pronunciare.

Alberto Mangano da manganofoggia.it

Commenti

commenti

Lascia un commento

Please Login to comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Subscribe  
Notifica di