“Spezia creda in Iemmello come il Milan in Lapadula”

iemmello 2
Tempo di lettura: 2 minuti

Iemmello o Calaiò? Già più di 400 voti, con il bomber calabrese in netto vantaggio. “Pietro può fare grandi cose nel 4-3-3”, scrive un tifoso. “Non è possibile ma sarebbe bello vederli insieme”, dice un altro.

C’è grande interesse – e come potrebbe essere diversamente – per la corsa al ruolo di prossimo centravanti dello Spezia. In soli due giorni di weekend di sondaggio sono già più di 400 i tifosi che hanno espresso la propria opinione sulla corsa tra Pietro Iemmello e Emanuele Calaiò: uno, l’attaccante che ha sbancato la Lega Pro e che torna dal prestito con le credenziali giuste per ripetersi in cadetteria; l’altro, uno dei centravanti più prolifici in attività ma con ancora tanta voglia di essere protagonista.
Pietro Iemmello o Emanuele Calaiò. Quale giocatore preferireste vedere al centro dell’attacco dello Spezia la prossima stagione?, il tema del quesito lanciato sabato scorso. Per adesso è quasi un plebiscito per il calabrese che raccoglie l’84% delle preferenze parziali, lasciando al collega solo il 16% dei favori.

“Se il Milan crede in Lapadula, non vedo perché lo Spezia non debba credere in Iemmello, che oltretutto è di proprietà. Grazie Calaiò, ma penso che Pietro possa grandi cose nel 4-3-3. Forza Iemmello e sempre forza Aquile”, scrive Mario Scantamburlo che cita l’effetto Lapadula che pervade un po’ tutta la cadetteria in questa fase di mercato. Di certo le trenta reti dell’italo-peruviano con la maglia del Pescara hanno spinto tanti a cercare in terza serie quei giocatori che, per un motivo o per l’altro, non hanno mostrato tutte le proprie capacità. “Iemmello senza ombra di dubbio”, gli fa eco Gabriele, mentre un altro lettore che scrive qualche minuto dopo spera “che rimanga Calaiò, una certezza per la categoria”.
C’è poi Silvio Faggioni che forse interpreta il desiderio – irrealizzabile per una questione di costi e di tattica – della maggior parte: “So che non è possibile ma sarebbe bello vederli insieme. Calaiò è un giocatore esperto che in serie B fa davvero la differenza, anche se bisogna vedere se rientrerà nel modulo del mister, e allora do il benvenuto al capocannoniere della Lega Pro”.

Fonte – Cittadellaspezia.com

Lascia un commento

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di