Deli fa dietrofront Fabiani punta la coppia Acosty-Schiattarella

Oggi sarebbe dovuto essere il giorno di Francesco Deli. Era previsto per il 4 agosto, infatti, lo svincolo d’ufficio di tutti i giocatori della Paganese in virtù dell’esclusione degli…

Oggi sarebbe dovuto essere il giorno di Francesco Deli. Era previsto per il 4 agosto, infatti, lo svincolo d’ufficio di tutti i giocatori della Paganese in virtù dell’esclusione degli azzurrostellati dal prossimo campionato di Lega Pro. Ma il Tar del Lazio ieri ha cambiato le carte in tavola. La Paganese è di nuovo ai nastri di partenza del torneo di terza serie e i giocatori sotto contratto sono stati richiamati alla base. Tra questi, anche Deli. Sfuma quindi, almeno momentaneamente, il tesseramento del giovane centrocampista romano. Salernitana e Paganese, però, sono da sempre legate da una forte amicizia. I granata potrebbero decidere comunque di prendere Deli, ma lasciarlo in prestito per un altro anno a Pagani a farsi le ossa.

Sul centrocampo, dunque, tutto su Pasquale Schiattarella (’87). Il mediano del Latina ha gradito l’interesse della Salernitana e tramite il suo agente Augusto Carpeggiani spinge per il trasferimento a Salerno. Schiattarella è però del Latina fino al 2018. Serviranno circa 800mila euro per acquistare l’intero cartellino, oppure lavorare sulla rescissione. Carpeggiani è anche l’agente di Maxwell Acosty: la Salernitana prova il doppio colpo griffato Latina.

Nuovi aggiornamenti sul triangolo Donnarumma-Rosina-Calaiò. La Salernitana potrà averne in rosa massimo due. Il direttore sportivo dei granata Angelo Fabiani ha virtualmente chiuso per Alessandro Rosina da almeno una settimana. Triennale da 275mila euro netti all’anno, bonus per gol, assist, vittorie di squadra. E opzione per il quarto anno, per un totale di circa un milione di euro. Ma Rosina non è ancora un giocatore della Salernitana. Sulla scacchiera è fase di stallo, il Catania non vuole pagare le ormai famose spettanze e l’entourage di Rosinaldo minaccia di far saltare l’operazione. Nessuno fa la prima mossa, la Salernitana aspetta. E Fabiani sta perdendo la pazienza: «Non aspetteremo in eterno», ha detto ieri ai microfoni di itasportpress.

Emanuele Calaiò, invece, andrà al Parma. Eccessivo il costo dell’operazione, soprattutto dopo la spesa Rosina. Calaiò rescinderà dallo Spezia (i liguri pagheranno una buonuscita sui 100mila euro) e si accaserà ai ducali per le prossime tre stagioni. Alfredo Donnarumma, invece, è ancora in bilico. Da una parte c’è la volontà del calciatore di giocare in Serie A, con il Chievo molto interessato all’acquisto e prossimo a una nuova offerta. Dall’altra c’è la Salernitana, che non vuole privarsi di uno dei migliori attaccanti della B.
In settimana incontro con l’agente Sandro Martone per ridiscutere del contratto della punta oplontina. Mezzaroma si è sbilanciato, «Donnarumma resta con noi e basta»: il prossimo colpo di Fabiani potrebbe essere proprio la conferma di Alfredo da Torre Annunziata.

Fonte – Lacittadisalerno.it

Commenti

commenti

Lascia un commento

Commenta per primo

  Subscribe  
Notifica di