Stroppa: “Vedo una certa maturità. A Francavilla ci abbiamo creduto”

Tempo di lettura: 1 minuto

Le parole del tecnico rossonero Giovanni Stroppa nella conferenza pre-gara contro il Messina di lunedì:

Le condizioni del gruppo sono ottime, anche se queste partite ravvicinate non ci aiutano. Siamo comunque migliorati fisicamente. Solo Agazzi ha preso una botta al ginocchio, e cercheremo di recuperarlo. Non m’interessano i record, ciò che conta adesso sono le 4 vittorie, anche se ancora non abbiamo fatto nulla. Vedo una certa maturità nella squadra, le buone prestazioni arrivano sempre quando c’è determinazione e cattiveria. A Francavilla infatti l’abbiamo vinta caratterialmente, anche se potevamo chiuderla prima, e potevamo anche dare la possibilità di pareggiarla nel finale, ma nonostante ciò ci abbiamo sempre creduto. Abbiamo sempre avuto la padronanza del campo. A Messina mi auguro di continuare così. Dobbiamo essere padroni sul gioco e sul campo. Loro perdono due pedine fondamentali, cioè De Vito e Musacci, ma resta comunque una squadra che gioca a calcio, non disdegna il palleggio. In attacco hanno Pozzebon, sulla trequarti Madonia, Foresta, Ferri, tutti bravi nell’uno contro uno, non dobbiamo concedergli spazio, soprattutto in ripartenza. Turnover? Per me non esiste, chi sta meglio gioca. Per Martinelli valutiamo domani. La lotta al primo posto per ora non m’interessa, è presto per farsi un’idea. Per me il campionato di Lega Pro si divide in due fasi, ovvero prima di gennaio e dopo di gennaio. Allenare questa squadra mi permettere di dire di puntare alla vittoria in ogni partita. Questo vuol dire che c’è un lavoro importante dietro.

Fonte – Foggia.iamcalcio.it

Lascia un commento

2
Lascia un commento

Please Login to comment
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Massimo Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
Massimo
Membro
Massimo

C’è un lavoro importante dietro! E’ vero, ma i meriti non sono certo del solo DZ che poco fa in diretta sulla Rai è stato sommerso di complimenti da Mario Sconcerti dopo il pareggio a Crotone e il Bresciano tutto che gongolava. Sconcerti poi ha detto che nonostante sia stato pescato in Serie C da Zamparini ciò non vuol dire che è stato preso per risparmiare ma perché è un grande allenatore. Voglio dire a Sconcerti dei miei Maroni che intatnto in serie C si fa calcio come nella serie A e che il Foggia non è da terza serie… Leggi altro »

Massimo
Membro
Massimo

A Foggia si dice Crisc’ figghje e crisc’ purc! Dz è un figlio nostro e Sconcerti fa finta di non sapere. Non ci resta che tornare presto nel calcio che conta perché sta terza serie ci va molto stretta e non ci danno la visibilità che meritiamo. Domani tosti a Messina e stasera si spera che Matera, Stabia e Lecce scazzino le loro partite. Se mettiamo 15 vittorie di fila dovranno pur parlar di noi che con la C non abbiamo niente a che vedere e chiunque passa da Foggia si consacra a livello Nazionale. Foggia fa subbt a nghianà… Leggi altro »