Matera, Iodice: “Non temiamo nessuno. Dal XXI Settembre mi aspetto…”

Reading Time: 2 minutes

Pino Iodice si concede alle colonne del Quotidiano del Sud, parlando di quanto il Matera abbia fatto in queste prime sei giornate di campionato e di quanto ancora può fare a cominciare dal big match contro il Foggia. Le idee per domenica sono chiare, così come si sta ormai delineando ciò che sarà della lotta per il primo posto di questo entusiasmante campionato: “Abbiamo tutte le carte in regola per battere il Foggia. Questa è una partita che arriva troppo presto, per la lettura del calendario e l’importanza della sfida sarebbe stato meglio se fosse in programma più avanti. Ma a parte questa considerazione, noi puntiamo a vincere, come puntiamo ad essere protagonisti nella stagione. Lo dicono i fatti. Non ci siamo mai nascosti e lo abbiamo confermato anche in campo. Ribadisco: vogliamo essere protagonisti fino in fondo. La classifica sta delineando le forze in campo: Foggia, Lecce, Matera e Juve Stabia se la giocheranno per il primo posto. Non siamo inferiori a nessuno, quantomeno al Foggia. Se loro hanno sei vittorie, i 18 punti li meritavamo anche noi per quanto fatto vedere in campo, visto che contro Taranto e Catania meritavamo ampiamente di vincere. Siamo consapevoli della nostra forza e lo dimostriamo anche col bel gioco. Abbiamo rispetto per gli avversari ma non temiamo nessuno. Vincere col Foggia ci permetterebbe di arrivare ad un punto dalla vetta”.

Impossibile non citare un uomo di sport come Franco Mancini, autentico protagonista di Matera e Foggia e simbolo di questa sfida dal momento della sua scomparsa: “Franco Mancini è stato un grande campione. Nel suo ricordo si deve disputare questa gara, auspicando che in campo ci siano i veri e sani valori dello sport”. Partita che non sarà priva di colpi di scena. Ci si aspetta il pubblico delle grandi occasioni, con il XXI Settembre pronto a vestirsi da trascinatore degli undici che scenderanno in campo: “Mi aspetto una partita vera, maschia, ma senza inutili nervosismi. Così come mi aspetto una grande cornice di pubblico. Sappiamo che da Foggia ci sarà un buon seguito, ma Matera e i materani devono rispondere come sanno: il nostro pubblico deve essere un’arma in più a nostro favore. Vogliamo vincere dinanzi ad un grande pubblico. Mazzeo? Lo conosco bene, lo conosce meglio ancora il mister Auteri. Oggi è un calciatore del Foggia, poteva vestire la nostra maglia ma non è andata così. Letizia? Credo che a volte certi commenti sia meglio evitarli”.

Fonte – Matera.iamcalcio.it

 

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

6 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Max
Max
3 Anni fa

Carissimo Pino vedo la tua spocchia ed arroganza….tanto ti calerai le brache anche tu!!!!

Frax
Frax
3 Anni fa

E’ bene che questa gente sia convinta di vincere (ricordate che a Francavilla volevano fare addirittura “la storia” contro di noi? E il Taranto che se la voleva giocare a viso aperto? Lasciamoli cuocere nel loro brodo. Importante scendere in campo umili, tranquilli, concentrati e consci dei nostri mezzi, il resto lo dirà il campo!

maurizio67
maurizio67
3 Anni fa

Se fossi in Letizia un golletto glielo farei….anche senza capriola!!!

Massimo
Massimo
3 Anni fa

Fate bene a non temerci, chi non ha paura è semplicemente un incosciente sprovveduto….A Foggia stiamo aspettando l’incontro contro lo stitico da quel rigore inventato che decretò quell’immeritato pareggio dell’anno scorso per la Banda dello Stitico. Letizia Coletti e Mazzeo pensateci voi p’pia er….Il Matera…..manco fosse il Napoli…ma che deje…ma veramend mò…’ZA FO’

Massimo
Massimo
3 Anni fa

IODOICE! Ma famm ù piacer, VATT KURK…..

Antonio Milano
Antonio Milano
3 Anni fa

Mo’ che d’è che d’è, hanna parlà pur i chiachill!