Il Cosenza crea e distrugge

cosenza

I rossoblu fanno la gara giocando un primo tempo sontuoso che annichilisce il Matera ma perdono la gara. Vantaggio meritato di Caccetta al 37′ del primo tempo. Poi, errore di Blondett e Negro firma l’1 a 1. Nel secondo tempo Cosenza ancora avanti con un colpo di testa di Baclet, ma il Matera prima trova il pari con un bolide di Mattera, poi passa sul finale con Negro su errore di Caccetta

COSENZA – Esordio amarissimo per il Cosenza di De Angelis al Marulla. I rossoblu giocano, creano, fanno la gara ma cedono l’intera posta in palio ad un Matera bruttissimo per quasi un’ora di gara, cinico e fortunato nella ripresa a trovare prima la rete del 2 a 2 e poi il goal vittoria grazie ad una clamorosa disattenzione di Caccetta. Finisce 3 a 2 per i lucani che si confermano in vetta alla classifica, ma devono dire grazie alla dea bendata e agli errori dei rossoblu che nonostante una partita di livello ed un primo tempo praticamente perfetto e giocato su ritmi altissimi, restano a bocca a asciutta e puniti da due errori grossolani in disimpegno.

Le reti della gara portano la firma di Caccetta che porta in vantaggio il Cosenza al 37′ finalizzando con un diagonale perfetto un assist in verticale di Baclet. Solo 5′ minuti prima Ranieri aveva colpito un clamoroso legno con una sventola dalla distanza. Sul finire di primo tempo errore di Blondett in disimpegno e Negro, su assist di Casoli, trova la rete del pari. Nel secondo tempo il Cosenza ha la forza di riportarsi avanti al 56′ con un colpo di testa di Baclet bravo a sfruttare al meglio una punizione battuta da Cavallaro. Ma passano 9 minuti e Mattera, servito da un preciso tacco smarcante di Negro, trova il goal della domenica con una sventola dai 30 metri che si insacca a fil di palo e con Perina non proprio esente da colpe.

Sul finale di gara, quando mancano 4′ minuti dal termine, l’errore clamoroso di Caccetta che libera Infantino che entra in area e serve a Negro il più facile degli assist per il 3 a 2 finale. I rossoblu si buttano in avanti ma sprecano e sono sfortunati prima con Capece che spara al lato di poco un esterno destro dal limite, poi con D’Anna, sul quale però è super Bifuclo a dire no con il piede. La gara termina comunque con gli applausi del Marulla che che ha visto un Cosenza bello ma sfortunato che perde nuovamente con il Matera all’ultimo respiro.

Fonte – Quicosenza.it

Commenti

commenti

Lascia un commento

1 Commento on "Il Cosenza crea e distrugge"

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
Massimo
Membro

Auteri mò che vieni a Foggia……..!!!!!!!!!!!!! Prenderai tante di quelle botte……..che te le rircorderai per tutta la vita.