Mazzeo e Stroppa nella top 11 di giornata ti TMW

Nel girone A arriva la sconfitta della capolista Alessandria che perde 1-0 ad Arezzo, rete di Polidori. Non approfitta dello stop dei piemontesi la Cremonese che perde 2-1 fuori casa contro la Giana Erminio. Al terzo posto a quota 45 ci sono l’Arezzo, che ha avuto la meglio sulla capolista, e il Livorno che ha perso incredibilmente 1-2 al “Picchi” contro il Como.
Per quanto riguarda il girone B il big match per la vetta tra Venezia e Parma termina con uno scoppiettante 2-2 e le distanze restano invariate. Al terzo posto, quota 42, c’è il Pordenone che non va oltre lo 0-0 a Mantova. Approfitta di questo stop il Padova che regola 3-0 all’”Euganeo” il Fano. Al quinto posto con 40 punti c’è la Reggiana che vince 2-0 fuori casa contro il Santarcangelo.
Nel girone C mantiene la vetta il Matera insieme al Lecce: i lucani battono di misura in casa l’ultima in classifica Vibonese e salgono a 49 punti, così come fanno i salentini dopo la vittoria a Catanzaro. Terzo posto a meno due per il Foggia, che asfalta 5-1 allo “Zaccheria” la Virtus Francavilla. Un solo punto in due partite per la Juve Stabia che, dopo il pareggio casalingo contro il Monopoli, perde 1-0 a Messina.

Portiere:
Luca Zanotti (Como): decisivo nel successo di Livorno grazie al rigore parato a Maritato.

Difensori:
Angelo Tartaglia (Andria): bravo in fase difensiva e anche in zona gol dove va a segno nel pareggio di Pagani.
Paolo Rozzio (Reggiana): regala a Menichini la vittoria all’esordio con un gol da rapace d’area di rigore.
Gianmarco Ingrosso (Matera): veste i panni di attaccante siglando un gol decisivo contro la Vibonese.
Giovanni Tomi (Prato): l’ex Matera e Lecce apre le marcature nel successo sulla Carrarese suggellato dalla doppietta di Tavano.

Centrocampisti:
Matteo Marotta (Giana Erminio): regala ai suoi la vittoria nata nel finale completando la rimonta avviata da Perico.
Alberto Quadri (Maceratese): va a segno allo scadere nella sfida di Ancona regalando alla sua squadra tre punti di vitale importanza.
Franco Lepore (Lecce): è la mossa vincente di Padalino. Parte largo per poi accentrarsi e sorprende i difensori del Catanzaro nel secondo tempo, segnando di testa la rete del successo.

Attaccanti:
Enrico Bearzotti (Arezzo): confeziona un assist al bacio per la rete decisiva siglata da Polidori. Sostanzialmente altruista.
Fabio Mazzeo (Foggia): il pokerissimo rossonero porta la firma dell’ex Benevento, autore di una doppietta di pregevole fattura.
Abou Diop (Modena): l’attaccante senegalese sigla due gol nel giro di cinque minuti ribaltando l’iniziale vantaggio del Teramo.

Allenatore:
Giovanni Stroppa (Foggia): la sua squadra offre uno spettacolo unico rifilando cinque reti alla Virtus Francavilla e restando in piena lotta per il vertice.

Fonte – Tuttomercatoweb.com

Commenti

commenti

Lascia un commento

Commenta per primo

  Subscribe  
Notifica di