Cesena-Ascoli: 0-2

Tempo di lettura: 4 minuti

Terza trasferta stagionale per l’Ascoli Picchio dopo le sconfitte al “Tombolato” di Cittadella e al “Castellani” di Empoli. I bianconeri, nel posticipo domenicale della sesta giornata di Serie B, affrontano all’Orogel Stadium “Dino Manuzzi” il Cesena.

Fiorin recupera Bianchi e conferma il modulo 4-3-3, con l’ex Leeds a centrocampo insieme a Carpani e Buzzegoli. Tridente offensivo con Lores Varela, Favilli e Baldini, retroguardia a quattro con Mogos, Padella (che oggi compie 29 anni), Gigliotti e Mignanelli. Modulo 3-5-2 per Camplone, con Fulignati tra i pali ed il terzetto difensivo composto da Esposito, Rigione e Scognamiglio. Sulle fasce ci sono Dalmonte e Mordini, in mezzo Laribi coadiuvato da Kone e Di Noia, coppia d’attacco formata da Jallow e dall’ex Cacia (29 gol in due stagioni con la maglia del Picchio). Sono oltre 1200 i tifosi ascolani nel Settore Ospiti, bella cornice di pubblico al “Manuzzi” (in tribuna l’amministratore delegato Cardinaletti e l’azionista Ciccoianni, non c’è il presidente Bellini, presente anche l’ex tecnico bianconero Colomba).

In avvio destro dal limite dell’area di Jallow servito da Cacia, para a terra Lanni. Sono i romagnoli a fare la gara nei primi minuti, Ascoli sulla difensiva. Al quarto d’ora punizione da posizione laterale di Buzzegoli che si abbassa in area piccola, allontana con i pugni Fulignati. Al 21′ tentativo con il destro di Carpani da posizione centrale che termina abbondantemente sopra la traversa. Alza il baricentro il Picchio a metà del primo tempo, con Mignanelli e Mogos che spingono con più intensità sulle corsie laterali. A 24′ cross basso dalla destra di Dalmonte per Jallow che da ottima posizione calcia sul corpo di Cacia che respinge involontariamente. Al 27′ viene annullato un gol a Cacia per netta posizione di fuorigioco su traversone dalla sinistra di Di Noia. Subito dopo iniziativa personale di Jallow partendo dalla sinistra, conclusione debole dal limite neutralizzata da Lanni. Poco dopo la mezzora capitan Buzzegoli sradica il pallone a Kone, vede Fulignati fuori dai pali e prova a beffarlo con un pallonetto che però termina out. Al 34′ spunto di Mordini sulla sinistra, diagonale con il piede meno dolce, sfera a lato dopo una deviazione di Padella. Al 36′ angolo di Buzzegoli dalla destra, spizza di Gigliotti, non ci arriva per un soffio sul secondo palo Padella. Il primo ammonito del match è l’ex Recanatese Mordini per un fallo su Lores Varela a centrocampo nel finale di prima frazione. Lo stesso Mordini rischia l’espulsione subito dopo per un intervento falloso a fermare Mogos, autore di una poderosa progressione palla al piede, l’arbitro Illuzzi lo grazia. Giallo anche per Padella per un tackle duro su Cacia sulla linea di centrocampo.

Cesena propositivo ad inizio ripresa, Ascoli sulla difensiva. Al 53′ sponda di Cacia per Jallow, destro rasoterra dal limite che non finisce troppo distante dall’angolino basso più lontano. In palla Mogos che al 55′ costringe Di Noia a spendere il fallo tattico per fermare una sua prepotente ripartenza (ammonito il centrocampista romagnolo). Al 60′ Carpani vede e serve in area Favilli che però non trova la porta con una torsione di testa. Al 65′ Camplone si gioca il primo cambio con Fazzi per Di Noia. Problemi fisici per Mignanelli, Fiorin fa esordire al suo posto Pinto. Penetrazione nel corridoio centrale di Jallow al minuto 68, sinistro che si impenna sopra la traversa. Cross teso di Mordini dalla sinistra, Jallow sfiora e il pallone sfila a lato, brividi sulla schiena dei tifosi ascolani. Nelle file romagnole spazio anche a Sbrissa al posto di uno stanchissio Dalmonte. Entra anche Gliozzi per uno Jallow volenteroso ma impreciso sotto porta. Finale molto nervoso, si accende una mischia a centrocampo e vengono ammoniti Gigliotti e Scognamiglio. Al minuto 84 sale in cattedra Lores Varela, magnifico sinistro dal limite dell’area che non lascia scampo a Fulignati (secondo centro in campionato per il fantasista uruguaino). Passano tre minuti e l’Ascoli raddoppia con un preciso interno destro di prima intenzione di Baldini dopo un tocco di qualità di Lores Varela su assist basso dalla destra di Bianchi. Nel finale entrano Rosseti e Addae nelle file bianconere al posto di Favilli e Bianchi. Il Cesena non reagisce più, l’Ascoli invece davanti a circa 1200 tifosi marchigiani può festeggiare la seconda vittoria in campionato, la prima in trasferta. Sono ora 6 i punti in classifica in vista del match interno contro il Palermo. La squadra di Camplone contestata dai propri sostenitori.

TABELLINO E PAGELLE
CESENA-ASCOLI 0-2

CESENA (3-5-2): Fulignati 6; Esposito 5.5, Rigione 5.5, Scognamiglio 5; Dalmonte 6 (75′ Sbrissa 5.5), Kone 6, Laribi 5.5, Di Noia 5.5 (65′ Fazzi 5.5), Mordini 5.5; Cacia 5, Jallow 6 (79′ Gliozzi 5.5). A disposizione: Agliardi, Melgrati, Donkor, Eguelfi, Setola, Schiavone, Moncini, Kupisz, Panico. Allenatore: Camplone 4.5
ASCOLI (4-3-3): Lanni 6; Mogos 6.5, Padella 6.5, Gigliotti 6.5, Mignanelli 6 (67′ Pinto 6.5); Carpani 6.5, Buzzegoli 6.5, Bianchi 6 (92′ Addae sv); Lores Varela 7.5, Favilli 6 (90′ Rosseti sv), Baldini 6.5. A disposizione: Ragni, Venditti, Cinaglia, De Santis, Florio, Parlati, Clemenza, De Feo, Santini. Allenatore: Fiorin 7
Arbitro: Illuzzi di Molfetta 6.5
Reti: 84′ Lores Varela, 87′ Baldini

6° TURNO SERIE B: ENTELLA-CARPI 0-0, BARI-TERNANA 3-0, NOVARA-AVELLINO 1-2, VENEZIA-PARMA 0-1, EMPOLI-CITTADELLA 0-1, CREMONESE-PESCARA 0-0, PERUGIA-FROSINONE 1-0, SALERNITANA-SPEZIA 2-0, BRESCIA-FOGGIA 2-2, CESENA-ASCOLI 0-2, PALERMO-PRO VERCELLI domani

 

CLASSIFICA

13 PERUGIA

13 FROSINONE

11 EMPOLI

11 CARPI

10 CITTADELLA

10 AVELLINO

9 PALERMO*

9 BARI

9 PARMA

8 CREMONESE

7 SPEZIA

7 VENEZIA

7 SALERNITANA

7 PESCARA

6 ASCOLI

6 BRESCIA*

6 NOVARA

6 ENTELLA

6 FOGGIA

5 TERNANA*

4 CESENA

2 PRO VERCELLI*

* Ternana, Brescia, Palermo e Pro Vercelli una gara in meno

 

PROSSIMO TURNO: PARMA-SALERNITANA, CITTADELLA-ENTELLA, CARPI-PESCARA, PRO VERCELLI-CESENA, SPEZIA-BARI, BRESCIA-PERUGIA, TERNANA-VENEZIA, ASCOLI-PALERMO, AVELLINO-EMPOLI, FOGGIA-NOVARA, FROSINONE-CREMONESE

Fonte – Picenotime.it

Lascia un commento

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di