Foggia, Stroppa: “Momento positivo. Domani sarà fondamentale vincere”

Alla vigilia della gara Foggia-Carpi, valida per la 26° giornata di Serie B, è intervenuto in conferenza stampa Giovanni Stroppa, tecnico dei rossoneri. Queste le sue parole che riportiamo integralmente:

ABBRACCIO CON NEMBER – ”Siamo sulla stessa barca, è stato un abbraccio normale, che avrei dato a chiunque altro. È un abbraccio sincero a chi, come me, sta facendo qualcosa per questa squadra e per questa società. C’è da ringraziarlo per il lavoro svolto, ma è figlio delle situazioni della partita che si sono venute a creare”.

MOMENTO POSITIVO – ”Di sicuro c’è un ottimo atteggiamento. C’è la giusta consapevolezza che si sta facendo qualcosa di buono e in più questi risultati utili consecutivi, ci permettono di avere più autostima, ma soprattutto di avere una classifica diversa. Ciò comunque non toglie che non si deve assolutamente pensare di aver risolto tutto, anzi il contrario: ora inizia il difficile. Nella testa c’è solo l’obiettivo di raggiungere i 50 punti il più presto possibile. La nostra mentalità non deve cambiare e distogliere quella cattiveria che fin qui ci ha contraddistinti”.

CARPI – ”Abbiamo due gare casalinghe fondamentali. La prima domani, difficilissima, contro una squadra di categoria che sa difendersi molto bene e nelle ripartenze è micidiale, con i giocatori che si ritrova a disposizione. Pensiamo di partita in partita, domani c’è il Carpi, chiaro che la nostra volontà è quella di vincerla la partita, come sempre d’altronde. Ora è il momento chiave per fare qualcosa, per cui sarà fondamentale vincere. Sono comunque una squadra che nelle ultime partite ha cambiato modo di stare in campo, però non ha cambiato l’identità, quindi un ottima fase difensiva con queste capacità di ribaltare l’azione. Domani ripeto, però sarà troppo importante dare continuità agli ultimi risultati, quindi continuare a fare punti. Dovremo avere lo stesso spirito avuto con Entella, Avellino e Palermo”.

VERTIGINI – ”Il campionato è ancora lungo. Ricordiamoci che siamo arrivati fin dove siamo ora con le unghie, dato che siamo sempre stati a cavallo tra la zona play-out e la zona retrocessione. Abbiamo ora due gare consecutive in casa e lo ”Zaccheria” deve tornare ad essere il nostro fortino inespugnabile”.

Fonte – Foggia.iamcalcio.it

Commenti

commenti

Lascia un commento

Please Login to comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Subscribe  
Notifica di