Cesena addio, sul filo di lana Siena e Ternana per il ripescaggio

Tempo di lettura: 2 minuti

Agenzia delle Entrate, Covicoc, Tribunali. Tutti cercano il Cesena e nessuno, al momento, permetterà ai bianconeri di iscriversi in Serie B. Il debito monstre accumulato in questi anni, giunto alla soglia dei 73 milioni di euro, porterà il club all’esclusione dalla cadetteria e, in generale, dal professionismo. I romagnoli, insomma, non potranno presentare regolare domanda di iscrizione al campionato e ripartiranno dalla Serie D, lasciando un posto libero in seconda serie.

Un posto che si contenderanno Siena e Ternana, in una situazione che definire ingarbugliata è poco. Come è noto, per stilare la classifica dei ripescaggi, si tiene conto al 50% del risultato dell’ultima annata, al 25% della tradizione sportiva del club e al 25% della media spettatori nell’ultimo lustro. Umbri e toscani, a conti fatti e al netto delle esclusioni di altri team per ripescaggi già effettuati o penalizzazioni varie, si ritrovano a pochi decimi di distanza gli uni dagli altri. Impossibile, però, dire con certezza chi arriverà davanti. Su due criteri su tre, incredibilmente, non si ha ancora una soluzione definita.

Per quanto riguarda la classifica finale, infatti, le Fere potrebbero guadagnare una posizione preziosissima in caso di retrocessione del Foggia all’ultimo posto (con la Virtus Entella pronta a esser riammessa al posto dei rossoneri). Sulla media spettatori, inoltre, c’è grande incertezza: a esser conteggiati sono i dati SIAE ufficiali che non sono di facile reperibilità. E sono anche molto vicini tra gli stessi club: escludendo Catania e Vicenza prima e seconda inarrivabili (ma anche non ripescabili per le penalizzazioni delle ultime stagioni), il terzo posto vede Pisa e Siena divise da meno di un centinaio di tifosi, con il quinto posto conteso da Trapani e dalla stessa Ternana per una manciata di spettatori: meno di una cinquantina in totale. E visto che stiamo parlando di migliaia e migliaia di biglietti staccati e abbonamenti compilati, solamente la FIGC potrà dire, si spera a breve, a chi spetterà il posto in B del Cesena.

Fonte – Tuttoc.com

Lascia un commento

2
Lascia un commento

Please Login to comment
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
RobyFoggiaMicky Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
Micky
Membro
Micky

Dodici punti civsalveremmi solo con una media come il girone di ritorno attuale ed un super allenatore.
Se si ha voglia di fare squadrone tipo squadra che punta a promozione ben venga., così ce la potremmo fare a salvarci.
Non credo Nember abbia detto che diventano 8 o 10 in appello, ma solo che “probabilmente”, come di solito avviene, diverranno 8 o 10 in appello”

RobyFoggia
Ospite
RobyFoggia

12 punti sono 4 partite vinte in più…..in fondo non sono poi così tante….sono esattamente quelle che avremmo potuto vincere facilmente nello scorso girone di andata se non ci fossimo fatti sorprendere negli ultimi minuti…..Palermo, Entella, Cesena, Cremonese, Bari, Brescia, Venezia…..ne vogliamo parlare?? Grazie al gioco sconclusionato del nostro Stroppa che molti elogiavano! Una partita bene e due malissimo, questa era la media del Foggia! E c’era chi parlava di bel gioco!! Meno male che si è tolto di mezzo….un altro anno col Foggia non lo avrei sopportato!