Una vita da presidente

Tempo di lettura: < 1 minuto

I satanelli tatuati addosso, il sangue rossonero che gli scorre nelle vene e tanta tanta passione che lo accomuna con i tanti tifosi dei satanelli, parliamo di Antonio Santamato presidente dei foggiani in Veneto gruppo molto nutrito di tifosi rossoneri sparsi nel nord est dell’Italia.Domenica, Antonio, accompagnato da quattro fedelissimi rossoneri, ha coronato il suo sogno, calcare il prato verde del mitico Zaccheria.A fare da cicerone nella pancia dello stadio è stato il patron dei satanelli Roberto Felleca, persona squisita e cordiale che ha illustrato ai presenti tutte le peculiarita’ della squadra rossonera, poi si è passati dalla sala stampa al mitico spogliatoio tutto adornato dai colori rossoneri ma l’apoteosi si è raggiunta quando il patron Felleca ha fatto ammirare il rettangolo di gioco, in quel momento un po’ tutti, compreso Antonio, sono diventati bambini e non nascondo che qualche lacrima ha solcato il viso di tutti.Per un lungo momento il silenzio ha preso il sopravvento ma il mitico Emilio con le suo solite battute ha rotto l’incantesimo e si è tornati a parlar di calcio anzi si è tornati a parlare di Foggia e dei giocatori che su quel manto verde hanno scritto pagine di storia, basti pensare all’indelebile ricordo di Zemanlandia che su quel campo ha fatto parlare di se in tutto il mondo.Purtroppo il tempo a nostra disposizione è terminato ma Antonio e Roberto Felleca, “da presidente a presidente”, si sono fatti una promessa, quella di rivedersi presto magari in una categoria superiore che compete sia ai satanelli che ai propri tifosi.

Roberto-Gian-Salvatore-Attilio/redazione foggialandia.it

Lascia un commento

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di