Top & Flop di Foggia-Cavese

Reading Time: 2 minutes

Allo “Zaccheria” il Foggia prevale sulla Cavese ma non senza qualche patema. Il gol di Balde decide la sfida: finisce 1-0 per i ragazzi di Marchionni.

Una sfida che vede i campani tornare in campo dopo tre settimane di stop forzato a causa del Covid: Campilongo presenta una formazione largamente rimaneggiata ed in precarie condizioni fisiche. Infatti è il Foggia a partire forte con Garofalo che al 3′ impegna severamente Russo con una parata su un tiro dalla distanza. I padroni di casa cercano di assediare la metà campo della Cavese ma non sono cinici in zona gol. Ma al 20′ arriva il gol che decide la partita: su un corner battuto da Di Jenno, Balde (preferito all’infortunato Curcio) sovrasta Matera e batte Russo. Il vantaggio dà maggiore fiducia ai rossoneri che spingono per cercare il raddoppio ma Garofalo viene fermato ancora da Russo e poi D’Andrea non trova lo specchio da buona posizione. Si va così all’intervallo.

Nella ripresa scende in campo una Cavese più coraggiosa che cerca la via del pareggio. Al 56′ ci prova Gega con un colpo di testa che termina di poco a lato alla destra di Fumagalli. I padroni di casa quasi sembrano rinunciare a cercare il raddoppio e lasciano maggiore iniziativa alla Cavese ma la difesa compie un ottimo lavoro nei propri venti metri. Campilongo cerca di attingere dalla panchina per risollevare il risultato, passando anche al 3-4-3 ma non trova il bandolo della matassa. Si arriva così agli ultimi minuti dove i campani cercano un forcing finale: all’85’ Matera va vicinissimo al pareggio con una botta dalla distanza ma Fumagalli compie un grande intervento, togliendo il pallone dall’incrocio dei pali. Nei minuti di recupero ci prova anche Cuccurullo ma il colpo di testa termina alto. Si chiude così: il Foggia vince con qualche sofferenza.

Come di consueto ecco i Top & Flop del match:

TOP

Ibourahima Balde (Foggia): Curcio si ferma nel riscaldamento e Marchionni decide di puntare sul classe ’99 per affiancare D’Andrea. E la scelta si rivela vincente: bravissimo nel sovrastare Matera in occasione del gol che sigla e decide la partita. Il suo dinamismo mette in difficoltà nel primo tempo la retroguardia della Cavese. Nella ripresa cala e viene sostituito ma va bene così. DECISIVO

Prestazione (Cavese): Campilongo non poteva chiedere di più ai suoi. Il risultato contava poco visti i pochi allenamenti nelle gambe dopo tre settimane vissute con l’incubo del Covid: tutto sommato una prova coraggiosa dei campani che devono arrendersi al colpo di testa di Balde. Nel finale Matera sfiora un pari che sarebbe stato il premio per l’impegno profuso dalla squadra. DA ELOGIARE

FLOP

Secondo tempo (Foggia): Sembrava quasi un atteggiamento rinunciatario da parte dei ragazzi di Marchionni. Dopo un buon primo tempo dove è mancato il secondo gol, nella ripresa non dà continuità e lascia aperta una partita che rischia la beffa finale ma Fumagalli evita questo pericolo. Alla fine arrivano comunque i tre punti. PIGRI

Il gol subito (Cavese): L’ennesimo da palla inattiva. Male nella circostanza Matera che si fa sovrastare da Balde, il quale punisce impietosamente Russo. L’azione che decide il match. FATALE

Fonte – Tuttoc.com

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments