Top & Flop di Cerignola-Foggia

Reading Time: 2 minutes

Vittoria fondamentale per il campionato del Cerignola che ha la meglio sul Foggia nel derby del Tavoliere delle Puglie. Un successo meritato quello degli ofantini contro un Foggia sicuramente volenteroso ma molto poco incisivo avanti. Tre punti che danno morale per i gialloblù di Tisci che riprendono il cammino per consolidarsi nei play off. Per il Foggia è davvero un momento sempre più complicato. Prima frazione di gioco piuttosto vibrante già all’inizio con buon ritmo soprattutto impresso dal Cerignola che ha in D’Ausilio un giocatore particolarmente brillante e in serata. Eppure il primo vero lampo è del Foggia con l’ottimo Schenetti che prende palla in area del Cerignola e va al tiro con sfera di poco fuori. Subito dopo la partita diventa più equilibrata e con poche occasioni. Il match si infiamma nel finale di prima frazione. Prima è il Cerignola ad andare vicino al vantaggio con Tascone che ben servito da Capomaggio prova a sorprendere Nobile dopo che Malcore non era riuscito a finalizzare il triangolo con lo stesso Tascone ma il tutto finisce a fondo campo. Subito dopo è il Foggia ad avere la chance del vantaggio ma Peralta, su assist di Schenetti, non riesce a deviare in rete. Passano pochissimi minuti e il Cerignola passa in vantaggio con Malcore direttamente su calcio di rigore per fallo di Riccardi sullo stesso Malcore. Il bomber ofantino non sbaglia dagli undici metri e batte Nobile. Ultima emozione del primo tempo un gran tiro di Di Noia da lontano con palla di poco fuori. Nella ripresa il Foggia parte meglio e sembra più determinato. Proprio nei minuti iniziali sia Schenetti che Peralta hanno due buone opportunità per pareggiare ma non le concretizzano per imprecisione e precipitazione. Il Cerignola gioca un maniera più difensiva con il Foggia che porta più palla. Il Cerignola si rende poi pericoloso con Malcore che in spaccata mette fuori un buon assist di Ruggiero. Nei minuti successivi sterile possesso palla del Foggia con il Cerignola che controlla bene il match e che, addirittura, trova il raddoppio sempre su rigore e sempre con l’infallibile Malcore che spiazza Nobile portando il Cerignola sul 2-0. Il tutto per un atterramento di Di Noia in area su Tascone. Li la partita diventa gestibile ancora di più per il Cerignola con il Foggia molto demoralizzato. Finisce cosi con la vittoria preziosa del Cerignola che rientra nella zona play off e una sconfitta pesante sul piano del morale per un Foggia sempre più giù e con tante nubi all’orizzonte. Ora i top e i flop del match

TOP

Malcore ( Cerignola): e’ assolutamente implacabile dagli undici metri. Segna due rigori con grandissima lucidità e lotta su ogni pallone. LUCIDO

Schenetti ( Foggia): è decisamente il migliore dei suoi. Cuce e inventa, corre e lotta. E’ davvero quello più in palla. PRESENTE

FLOP

D’Andrea ( Cerignola): spesso un po’ confusionario nel proporre gioco in avanti a differenza del suo compagno D’Ausilio più lucido. Esce nel secondo tempo. POCO LUCIDO

Tonin ( Foggia): non la migliore partita dell’attaccante rossonero che è sembrato poco lucido e fisicamente in difficoltà. SOTTOTONO

Fonte – Tuttoc.com

Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments