Foggia – Monopoli: Le Pagelle

Reading Time: 3 minutes

Millico delizioso. Silvestro ingenuo. Viteritti un treno

FOGGIA

Cudini (all.) 8 La partita la vince con i cambi, Gagliano la mette dentro nel momento di maggior disagio per il Foggia costretto in dieci a difendersi. Efficace anche l’inserimento di Ercolani dal 1’, tre punti merito anche della panchina.

Perina 6,5 Si oppone a Grandolfo con una deviazione in corner, sorpreso sulla traiettoria del colpo di testa di Ardizzone.

Silvestro 4 Commette la più grave delle ingenuità, trattenuta plateale di un avversario già da ammonito. Molto reattivo in area avversaria, per lui due palle gol ma non sfruttate (la seconda 1’ prima del gol di Santaniello).

Ercolani 7 Al debutto dal 1’, rimette in carreggiata i rossoneri con il colpo di testa del pareggio.

Papazov (36’ st) 6 Gli sfugge qualche monopolitano nel forcing finale ma è una battaglia.

Carillo 7 Qualche sbandata all’inizio, non perde però il controllo dei movimenti con Ercolani nuovo compagno di reparto.

Rizzo 7,5 È sempre nel vivo del gioco, innesca il gol di Santaniello che sblocca il risultato.

Tascone 6,5 Gioca d’anticipo, tenta il pressing. Movimenti ragionati che fanno tanta quantità in mezzo al campo.

Tenkorang (21’ st) 6 Ci mette stavolta un po’ più di grinta, più contenimento nel finale.

Odjer 7,5 Ruolo inedito quello del play, lotta e mestiere però non gli mancano. Tiene botta per tutta la gara, nel finale si esalta.

Vezzoni 6,5 Scodella al centro il pallone che rimettere in gara il Foggia. Sguscia sulla sinistra, ha una buona palla gol in apertura ma non la sfrutta.

Rolando 5,5 Prova a spingere, non trova spazi disponibili. Gioca da ala di raccordo, Ferrini che lo controlla a zona comunque non lo perde di vista.

Riccardi (11’ st) 6,5 Dà manforte in retroguardia, nel finale si fa dura anche per lui.

Santaniello 7 La zampata sul secondo gol è l’unica giocata poteva sbloccare la formazione di Cudini. Lotta come un leone per difendere il gol di vantaggio. Esce stremato.

Gagliano (21’ st) 8 Ula zampata sul secondo gol è l’unica giocata poteva sbloccare la formazione di Cudini. Lotta come un leone per difendere il gol di vantaggio. Esce stremato.

Millico 7,5 Il suo traversone e l’azione costruita in solitudine per la rete di Gagliano è un capolavoro a queste latitudini. Svaria su tutto il fronte, cerca di dare spazio all’estro. Nella ripresa deve sacrificarsi in copertura.

Schenetti (36’ st) 6 Rientra nel gruppo e subito in campo nei minuti finali per aiutare i compagni.

MONOPOLI

Taurino (all.) 6 Una sconfitta difficile da mandar giù, con il Foggia in dieci per tutto il secondo tempo però si poteva tentare qualcosa in più.

Gelmi 6 Graziato due volte da Silvestro, non sembra avere responsabilità sulle scudisciate di Ercolani e di Santaniello che ribaltano il risultato.

Angileri 6 Incrocia Millico dalle sue parti e ne limita le giocate

Bizzotto 6,5 Solita saracinesca, fa a sportellate con Santaniello. Ma sui due gol del Foggia perde di vista l’azione.

Sosa (41’ st) 5 Molto nervoso, viene anche ammonito.

Ferrini 5,5 Incrocia Ronaldo, mantiene la posizione di esterno sinistro. Goffo sul diretto marcatore.

Viteritti 7 Fa un gol da cineteca. Spinge sulla trequarti e fa girare il pallone. Buona l’intesa con Grandolfo.

Iaccarino 6 Efficace nei disimpegni, specie quando c’è da difendere il gol di vantaggio.

Ardizzone 6 Il colpo di testa da corner non è forte ma preciso nell’angolo più lontano di Perina.

Vitale (17’ st) 6 Entra con determinazione.

Barlocco 6 Scodella in mezzo un traversone che Viteritti scarica in porta..

La Vardera (25’ st) 6 Interrompe un paio di trame offensive

Borello 6,5 Non trova i tempi giusti per far partire i compagni. Nella ripresa gode di più spazio sulla trequarti grazie all’uomo in più.

Arioli (41’ st) 6 Colpisce il palo, sfortunato.

Tommasini 6 Trova lo spazio giusto (12’ st) ma non la traiettoria vincente.

De Paoli (25’ st) 6,5 Apre spazi e lo troverebbe pure il gol ma in fuorigioco.

Grandolfo 6 Dà la sveglia a Perina con la conclusione da cui scaturisce il gol di Ardizzone. Ha la possibilità di riportare la sua squadra in vantaggio alla mezz’ora ma si fa anticipare
da Perina. (Walter Carbone)

Fonte – Corrieredellosport.it

 

Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments