Cittadella-Foggia, Litteri: “Abbiamo la volontà ed i mezzi per rimontare, nulla è impossibile…

Tempo di lettura: 2 minuti

Faceva caldo ieri pomeriggio alla ripresa della preparazione al Tombolato, mentre il rombo del trattorino di Angelo, l’addetto alla manutenzione del campo, accoglieva l’arrivo dei giocatori tosando l’erba a strisce orizzontali da ovest verso est, come tirava il vento. L’atmosfera era quella di sempre, anche se questa è una settimana speciale perchè domani sera si chiuderanno i conti della Coppa Italia e probabilmente lunedì quelli del campionato con il Pordenone. Puntuale prima dell’allenamento, il direttore generale Stefano Marchetti fa il supervisore a tutto, affinchè ogni cosa proceda come sempre, preparando i dettagli e puntando sempre alla vittoria. Lo fa capire chiaramente senza proferir parola. Intanto il bomber Gianluca Litteri si è sbloccato a Reggio Emilia segnando il dodicesimo gol personale nello stadio del Tricolore. Come aveva fatto alla Reggiana all’andata, ora si prepara a farne tredici lunedì sera con il Pordenone, cercando di bissare il gol realizzato al Bottecchia nella partita vinta dai granata per 3-1. Ma occorre farlo, senza dirlo. «Mi dispiace – precisa Litteri – non avere vinto con la Reggiana. Abbiamo buttato via due punti per un rigore fasullo, mentre a noi non danno quelli sacrosanti. Ma non voglio soffermarmi su questi episodi, noi dobbiamo guardare avanti e fare il nostro compito». Poteva starci la doppietta a Reggio e sarebbe stato un gol spettacolare in rovesciata. «Bravo il portiere» sottolinea il bomber catanese. Per il dodicesimo gol ha una dedica speciale: «È per mio suocero Claudio, glielo avevo promesso». Intanto la B è sempre più vicina grazie alla vittoria della Pro Piacenza a Bassano. «A quattro giornate dalla fine abbiamo il match-point con il Pordenone. Serve la vittoria senza fare calcoli ed è quello che noi abbiamo sempre cercato di fare, sia in casa che in trasferta. Ci prepariamo durante la settimana per puntare al successo, sia in campionato che in Coppa Italia». Sulla partita di domani sera con il Foggia, conclude: «Partiamo con tre gol di svantaggio, sarà dura perchè il Foggia è una buona squadra e sta attraversando un ottimo momento. A noi serve l’impresa, ma abbiamo la volontà e i mezzi per farlo, indipendente da chi scenderà in campo. Le motivazioni da parte nostra ci sono, contiamo anche sull’appoggio di un numeroso pubblico. Non c’è niente di facile e nulla è impossibile, insieme si può vincere meglio».

 

(Fonte: Gazzettino)

 

Lascia un commento

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di