Lega Pro, la Top 11 di TLP del girone C dopo Cosenza-Foggia del 24-04-2016

cosenza fg

A Benevento c’è già atmosfera di festa: i giallorossi sanniti vincendo a Martina Franca si sono mantenuti in vetta al girone C della Lega Pro, a +6 sul Lecce che pure ha battuto la Paganese, ma a favorire i campani allenati da Auteri è stato anche il ko del Foggia a Cosenza. Vince la Casertana in casa con la Fidelis Andria, i falchetti vedono così crescere le proprie possibilità di arrivare ai play-off, dato che la quarta classificata di questo girone può accedere all’appendice finale. Vince il Matera per 4-1 sull’Ischia, ma non servirà a molto: i lucani non si qualificheranno agli spareggi, però parteciperanno alla prossima Coppa Italia. Pirotecnico pareggio tra Akragas e Messina, finisce 3-3 all’Esseneto con gli agrigentini che non possono considerarsi ancora salvi. Proprio in extremis il Monopoli ha la meglio sul Catanzaro, così come il Catania ha avuto ragione del Melfi. Si salva la Juve Stabia che ha superato dopo un’incredibile rimonta la Lupa Castelli Romani.
Realizzati 25 gol nella trentaduesima giornata del girone C, doppiette per Tavares del Messina, Nicastro della Juve Stabia e Infantino del Matera. Ecco la formazione della settimana secondo TuttoLegaPro.com.

PORTIERE

Raffaele Gragnaniello (Casertana): guardando tutto il campionato, risulta il portiere con più minutaggio tra quelli in scadenza di contratto. Si conferma affidabile come sempre dall’inizio della stagione.

DIFENSORI

Luigi Pezzella (Casertana): il calciatore ha 35 anni compiuti, ma non li sente. Ha espresso una buonissima prestazione sul piano della corsa, contro una formazione rapida come la Fidelis Andria.

Michele Ferrara (Monopoli): grazie alla vittoria ottenuta sul campo del Catanzaro, i biancoverdi continuano a credere nella salvezza anche diretta in Lega Pro. Così come aveva segnato anche Bacchetti a Ischia, realizza un altro difensore.

Luca Tedeschi (Cosenza): di fronte c’era un Foggia che aveva bisogno di fare risultato in Calabria, e in zona centrale i rossoblù sono molto ben registrati, togliendo la profondità alle punte di De Zerbi.

Giovanni Di Lorenzo (Matera): gioca una gara molto dignitosa. Nonostante per il Matera non vi fosse quasi più nulla in palio, la squadra concede poco all’avversario rassegnato alla zona play-out.

CENTROCAMPISTI

Fabio Mangiacasale (Casertana): nel corso della stagione è stato “maltrattato” dagli avversari che hanno avuto difficoltà a fermarlo. Ne sa qualcosa il giocatore Cortellini, espulso dall’arbitro per un fallo piuttosto duro sul furetto calabrese. Che è rimasto infortunato e dovrà saltare il rush finale.

Kenneth Obodo (Juve Stabia): i gialloblù disputano un grande secondo tempo segnando tre gol importantissimi alla Lupa Castelli. Con la sua rete, il mediano nigeriano apre la strada per la rimonta.

Urban Zibert (Akragas): guida la rimonta dei suoi contro il Messina segnando il gol dell’uno a due con un’ottima giocata. La partita finirà pari, ma gli agrigentini sono stati anche in vantaggio per una decina di minuti.

ATTACCANTI

Francesco Nicastro (Juve Stabia): non una gara facile per la sua squadra che incassa gol dalla Lupa Castelli, poi tutti i gialloblù si scatenano, lui compreso. Realizza una doppietta importante per la salvezza.

Fabio Mazzeo (Benevento): ci mette lo zampino nel gol della vittoria sannita sul Martina. Tatticamente è bravo a non dare punti di riferimento nella marcatura ai difensori martinesi, e questo favorisce il gioco d’attacco.

Fonte – Tuttolegapro.com

Commenti

commenti

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di