Gattuso : Una Cavalcata Incredibile, Manca Solo La Degna Conclusione

gattuso

Mancano poco più di 24 ore all’ultimo atto di questa romanzesca stagione : allo Zaccheria Foggia e Pisa si giocano la serie B. Si riparte dal 4 a 2 in favore dei neroazzurri maturato nella gara di andata. Nella sala stampa Passaponti parla mister Gattuso.

Di seguito gli estratti salienti delle sue dichiarazioni.

E’ stata una settimana di passione, il tempo si è fermato. Per me è un qualcosa di nuovo iniziato un mese fa, sarà l’ultima partita e dobbiamo fare una grande prestazione, anzi, la miglior prestazione dell’anno se vogliamo riuscire a centrare l’obiettivo. In settimana ho visto una squadra un poco stanca ma che come sempre si è allenata molto bene.

Due goal di scarto con loro non sono tanti, specialmente se abbassiamo troppo il baricentro. Dobbiamo essere bravi a tenere botta ed a ripartire. Forse si schiereranno con un 4-2-3-1, ma la loro mentalità è sempre quella e noi dobbiamo stare molto attenti. Qualcosa ci concederanno e noi dobbiamo essere bravi ad approfittare al meglio degli spazi che ci offriranno. Non dobbiamo assolutamente abbassare il baricentro, e ridurre al minimo gli errori come quello commesso in occasione del goal di Chiricò, dove ci siamo fatti prendere alle spalle.

Ci vogliono novanta minuti da grande squadra, e non dobbiamo avere paura. Nella mia carriera non ho mai visto il pubblico segnare dei goal e vincere le partite. Ai ragazzi ho detto di guardare soltanto gli avversari negli occhi e la palla. Il direttore di TeleFoggia Troisi ha detto che io sono stato il regista di tutto quello che è successo domenica scorsa a Pisa … io ho visto i tifosi del Foggia in giro per la città con la sciarpa rossonera al collo e non è successo nulla … non so se in altre città ci sarebbe stata tutta questa tranquillità.

Le guerre si fanno in Iraq … domani deve essere solo una partita di calcio, come è stata una partita di calcio quella dell’andata. Loro hanno certamente più palleggio rispetto a noi, ma anche a noi piace giocare palla a terra e non buttare mai via il pallone. Domani dobbiamo essere bravi a fare le cose fatte bene.
Adesso rappresento questa società e questa città … la vivo con la testa sempre al campo ed all’obiettivo. In questa città una gioia così manca da troppo tempo e l’ho detto anche ai ragazzi : abbiamo risvegliato l’entusiasmo della gente. Certo, tutto questo non si cancellerà con una partita, ma vogliamo concludere degnamente questa esaltante cavalcata.

La differenza fra noi e la Spal sono stati i derby : per noi sono stati un gran dispendio di energie che a Ferrara non hanno avuto. Il Pisa di oggi però non so se sarebbe arrivato dietro la Spal … Qualcuno dei ragazzi vedo che inizia ad avere addosso tanta tensione : dico loro di parlare e di farsi aiutare da chi ha più esperienza di loro. L’importante però è che vivano al meglio questo momento, godendosi tutte le emozioni che questi play off hanno comportato.

I miei armadi a casa sono ancora pieni, nessun camion ha portato via la mia roba … ho 2 o 3 proposte chiuse in un cassetto, ma se andiamo in B la mia voglia è di continuare qua perchè abbiamo costruito un qualcosa di davvero importante e con 4 o 5 innesti questa squadra può far bene anche in serie B. I ragazzi hanno tanto valore, sono uomini veri, e non voglio abbandonarli. Io sono quello che avete visto, e vi ringrazio per tutto quello che avete fatto durante questa stagione.

Fonte – Ilpisasiamonoi.it

Commenti

commenti

Lascia un commento

Please Login to comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Subscribe  
Notifica di