IL MERCATO NON SI INFIAMMA MA E’ SOLO QUESTIONE DI TEMPO

Tempo di lettura: 2 minuti

Di Bari è a Milano: in arrivo i primi colpi in entrata: Lunedì lancio della campagna abbonamenti

Il mercato del Foggia stenta ad infiammarsi: alla girandola di nomi circolati fa da contraltare una casella, quella relativa alla voce arrivi, desolatamente vuota. Niente drammi, però: si continua ad attendere l’affare giusto e il direttore sportivo Di Bari vuole procedere con la massima cautela, evitando che la fretta possa giocare brutti scherzi. Pochi tasselli ma di assoluto affidamento: è questa la strategia del Foggia, che ha la necessità di coprire i vuoti lasciati dalle partenze. Una su tutte, quella di bomber Iemmello: non sarà cosa semplice sostituire il bomber catanzarese, rientrato per fine prestito allo Spezia. C’è poi da colmare il vuoto lasciato dalla partenza del terzino sinistro Di Chiara, tornato al Catanzaro.

DONNARUMMA – Per l’attaccante in cima alla lista dei desideri del Foggia c’è Alfredo Donnarumma della Salernitana. Trattativa però complicata, anche perché da Salerno fanno sapere che il giocatore non è assolutamente in uscita e tra l’altro lo stesso Donnarumma potrebbe essere aggregato alla Lazio di Lotito, patron anche dei campani, per una valutazione da farsi poi in ritiro. La sensazione è, insomma, che continuando ad inseguire Donnarumma si possano perdere di vista strade molto più percorribili. Per il ruolo di esterno basso sinistro, si seguono con interesse Pinato del Vicenza ma soprattutto Tito del Benevento, l’anno scorso in forza alla Casertana.

PROVEDEL – Sondato anche l’ungherese Krisztiàn Tamàs, 21 anni, dello Spezia. C’è poi il nodo portiere: il Foggia ha ancora Narciso ma monitora Perina del Cosenza (i calabresi fanno resistenza). In alternativa c’è il giovane Ivan Provedel del Chievo, l’anno scorso al Modena. Il Foggia lo chiede in prestito con obbligo di riscatto: si tratta. Come detto, tanti abboccamenti e pour parler che potrebbero a stretto giro di posta trovare concretezza. Di Bari tra l’altro è chiamato a confrontarsi con le cessioni dei calciatori che non rientrano nei piani tecnici: è il caso di Agostinone, Lanzaro, Arcidiacono e Floriano, oltre che dello stesso Narciso. Uno di questi potrebbe essere impiegato come pedina di scambio col Messina, da dove arriverà il difensore centrale Luca Martinelli, unico ad essere ormai in procinto di accordarsi col Foggia. Potrebbe essere lui il sostituto di Gigliotti, sempre più lontano dal Foggia.

ABBONAMENTI – Lunedì pomeriggio, alle 17,30, saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa tutti i particolari della nuova campagna abbonamenti: prezzi ritoccati al rialzo, si va dai 150 euro per un posto in curva ai 750 per un abbonamento di tribuna centralissima. Sarà possibile rateizzare il costo attraverso una partnership con una società finanziaria.

Fonte – Telefoggiatv.it

Facebook Comments

1
Lascia un commento

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Mauro Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
ValenciaFG
Membro
ValenciaFG

In realta invece di pocho tasselli mi sembra che ce ne siano diverse di cose da fare. Pero il nostro DS oramai e’ navigato e sa cosa fare, per esempio attendere qualche fallimento e giocatori svincolati di diritto vedi Martinelli. Poi sul centroavanti mi immagino si andra avanti fino ad agosto gia che non prenderanno uno qualsiasi…
Invece mi preoccupa parlare sempre di mandar via agostinone lanzaro e narciso, infatti se non troviamo valide alternative bisognera tenerli e cosi non si fa altro che demoralizzarli. Discorso diverso per arcidiacono