Lega Pro, la top 11 di TMW

Tempo di lettura: 3 minuti

Nel girone A due squadre si assestano a punteggio pieno in testa alla classifica e sono l’Alessandria, vittoriosa per 3-1 sul Livorno, e la Giana Erminio, vittoriosa in casa del Siena per 1-2. Vincono anche Piacenza, Arezzo, Cremonese, Racing Roma e Pro Piacenza, con queste ultime due che riscattano così la sconfitta della prima giornata. Unici due pareggi i match Tuttocuoio-Viterbese e Olbia-Lucchese.

Nel girone B il Parma referta i primi tre punti davanti al proprio pubblico nel match vinto per 1-0 sul Lumezzane. Vincono anche Reggiana, Gubbio, Sambenedettese, Pordenone e la Feralpisalò che, con la vittoria sul Modena per 1-0, riscatta la brutta prestazione di una settimana fa contro il Santarcangelo, vittorioso sul Fano e in testa alla classifica con punteggio pieno. Pareggi per Venezia e Padova.

Nel girone C vincono quasi tutte le squadre che giocavano in casa, ossia Reggina, Vibonese, Juve Stabia, Matera e Virtus Francavilla, con quest’ultima che ha esordito in Lega Pro battendo per 1-0 il Catanzaro. Uniche eccezioni casalinghe riguardano Casertana e Cosenza, battute entrambe per 0-1 rispettivamente da Monopoli e Taranto, e il pareggio a reti bianche tra Andria e Catania. In testa si assesta il Lecce, a punteggio pieno dopo sole due giornate, che batte per 4-1 l’Akragas con le doppiette di Caturano e Torromino. Nel posticipo di ieri pomeriggio il Foggia vince a Siracusa e aggancia il Lecce in testa alla classifica.

Questa la formazione della settimana secondo TuttoMercatoWeb.com.

Portiere:

Ermanno Fumagalli (Pro Piacenza): due interventi che salvano il Pro, il primo su Gyasi, il secondo su Rovini. Sulla punizione del vantaggio poteva forse fare qualcosa in più, ma la prestazione è senza dubbio positiva.

Difensori:

Antonio Porcino (Reggina): giornata strepitosa per il terzino ex Ischia. Nativo di Reggio Calabria, segna il suo primo gol in maglia amaranto e un suo cross propizia il rigore del 2-0.

Enrico Altobello (Taranto): il difensore di Cava de’ Tirreni non concede nulla. Davanti ad avversari non facili da tenere a bada si comporta in maniera egregia.

Roberto Falivena (Tuttocuoio): non era facile tenere a bada attaccanti del calibro di Sforzini e Bernardo ma il centrale di Lucca ci riesce alla grande e conduce i suoi alla conquista di un buon pareggio, ottenuto contro un avversario non semplice da fermare.

Paolo Rozzio (Reggiana): non sbaglia nulla il centrale granata. È bravo ad impostare quando gli avversari chiudono le giocate su Maltese. Che eleganza!

Centrocampisti:

Nicolas Izzillo (Juve Stabia): confeziona una doppietta con un gran bolide dalla distanza di sinistro e un colpo di testa sotto misura. E’ utile sia in fase di impostazione che di interdizione .

Poalo Grossi (Arezzo): nel primo tempo non si vede quasi mai, ma al 41′ accende l’interruttore con un sinistro volante con cui segna il gol del pareggio. Nel secondo tempo s’infila molto più spesso nel vivo della manovra e al 70′ pennella sotto l’incrocio una punizione, ribaltando così la gara.

Trequartisti:

Giuseppe Torromino (Lecce): ogni palla che capita sui suoi piedi diventa un incubo per gli avversari. Non sbaglia nulla ed è praticamente perfetto. Segna un gol in rovesciata e un altro su assist di Caturano. Tantissimi dribbling spettacolari ed efficaci per l’esterno ex Crotone.

Simone Iocolano (Alessandria): forse la miglior prestazione da quando è un calciatore dei grigi. Il riccioluto fantasista è particolarmente ispirato: segna una doppietta che sigilla il risultato e mette lo zampino anche nel gol segnato da Gonzalez.

Jacopo Manconi (Reggiana): solo 45 minuti giocati a causa di un infortunio che lo costringerà a lasciare il terreno di gioco a fine primo tempo. Segna una doppietta da urlo: primo gol facile facile, seconda rete da applausi con un destro da quasi 30 metri. Sicuramente il più pimpante e pericoloso dei suoi.

Attaccante:

Emanuele Calaio (Parma): al minuto 81′ decide una gara che si stava incanalando sul risultato di parità. Una rovesciata degna di un bomber di altre categorie è sufficiente per battere il Lumezzane.

Allenatore:

Pasquale Padalino (Lecce): un esordio con un poker in casa non si vedeva dai tempi di Zeman. La sua squadra è una macchina da gol che corre, diverte e dimostra sul campo di essere una serie candidata alla promozione finale.

Fonte – Tuttomercatoweb.com

Lascia un commento

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di