Un Foggia imbattibile? Taranto, fai l’impresa

Tempo di lettura: 2 minuti

Sono numeri impressionanti quelli del Foggia capolista del girone C di Lega Pro, che domenica ospiterà il Taranto. Una partita più che difficile, quella che Papagni inizia a preparare, ma che non va vista come impossibile. I rossoblù vengono dal successo con l’Andria, nel monday night i dauni hanno piegato la resistenza del Messina. Il primo squillo arriva già al 6’. La preparazione è della ditta Sarno-Angelo che consegna a Mazzeo una palla al bacio: zampata vincente, Foggia in vantaggio e gara in discesa. Il secondo, nella ripresa al 23’, è quello che consente ai rossoneri di vincere la gara dopo che al 23’ avevano subito il pari di Pozzebon. Il sigillo alla vittoria e al primato arriva a tempo scaduto quando Guarna si oppone da campione alla conclusione di Maccarrone.

E’ la parata che consente al Foggia di volare in classifica lasciando indietro tutte le altre. Finisce 2-1 con Agnelli e compagni che vanno a salutare i tifosi sugli spalti del San Filippo. Domenica servirà il miglior Taranto. La partita tra i rossoblù e l’Andria, disputata allo stadio “Erasmo Iacovone” e terminata con il risultato di 2-0 in favore dei padroni di casa, andrà in onda in differita Tv oggi alle 21.55 sul canale 85 del digitale terrestre in Puglia e Basilicata e in streaming sul sito www.canale85.it.

Grande affermazione intanto del Taranto Under 15 contro il Lecce, nella seconda giornata di campionato. I rossoblù guidati da mister Zangla disputano un ottimo match al “Comunale” di Statte e vincono meritatamente 2-1 contro i giallorossi. Partenza sprint degli ospiti, che dopo appena 20 secondi di gioco passano in vantaggio con una conclusione di destro di Sibilla, presentatosi davanti al portiere Serafini grazie ad un errore difensivo ionico. Il team ionico ha però la giusta reazione e al 22’ trova la rete del pareggio: su un’azione d’angolo si avventa sulla sfera Caforio, abile a depositare la palla alle spalle del portiere Cariddi.

Nella ripresa la rimonta è completata dal gol di testa realizzato dal subentrato Olindo, che sfrutta a dovere un ottimo traversone di Mingolla dalla corsia mancina. Fino al triplice fischio finale il Taranto controlla nel migliore dei modi e porta a casa i primi tre punti stagionali. Prossima gara Siracusa-Taranto, in programma il 2 ottobre. Sconfitta casalinga per il Taranto Under 17, che si arrende 1-3 al Lecce allo stadio “Comunale” di Statte.

I rossoblù allenati dal tecnico Salvatore Del Vecchio vanno sotto al 21’ del primo tempo, a causa della marcatura messa a segno da Schena; nella seconda frazione di gioco la truppa ionica perviene al pareggio al 17’ con Trisolini, bravo a superare in uscita il portiere Centonze e a depositare la sfera in fondo alla rete. Tre minuti dopo la formazione guidata da mister Mazzotta ottiene un calcio di rigore per un fallo di Borgia commesso ai danni di Schena; dal dischetto Angelini non sbaglia e riporta avanti i giallorossi. Al 37’ il Lecce chiude l’incontro con Tafuro, che approfitta di una disattenzione di Marzulli e batte il portiere Oliva per la terza volta. Il Taranto cercherà adesso il riscatto il 2 ottobre prossimo a Siracusa; obiettivo cominciare a muovere la classifica, visto che al momento i rossoblù sono a 0 punti dopo le prime due giornate di campionato.

Fonte – Tarantobuonasera.it

Lascia un commento

6
Lascia un commento

Please Login to comment
6 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
4 Comment authors
MaxMassimoAntonio MilanoLudovico Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
Ludovico
Membro
Ludovico

Questi ce la stanno tirando di brutta….segno evidente che si stanno cagando sotto.
E bene fanno, perchè con pubblico o senza pubblico poco importa, allo Zak non si passa.

Antonio Milano
Membro
Antonio Milano

Vincere, il resto sono chiacchiere.

Massimo
Membro
Massimo

Ma sti quattro coglionazzi cosa vogliono e che pretendono. Fosse stato per me altro che ripescaggio, li avrei fatti marcire in serie D a vita. Ma tu vid nù poc a quist. Domenica un uno due alla Mike Tyson nei primi minuti e mandiamoli tutti a casa sti Cozzari….

Max
Membro
Max

Infatti rimaniamo in silenzio i conti si faranno alla fine………

Massimo
Membro
Massimo

Allor stamc cit e facim parlà i fatt mò che eje dumenc.

Max
Membro
Max

Che culo de zerbi…proprio un gran culo