Clamoroso Foggia, si fa ribaltare dal Fondi e crolla in casa. Fischi e contestazioni allo Zac

Tempo di lettura: 2 minuti

Accade l’incredibile allo Zaccheria. Il Foggia crolla contro il Fondi nell’infrasettimanale di Lega Pro. 2 a 3 il risultato finale con i rossoneri che sprecano il doppio vantaggio maturato già dopo 33 minuti. Rossoneri a meno quattro dal Lecce che in giornata ha vinto 3 a 0 sul campo del Messina e a meno uno da Matera e Juve Stabia che però hanno una partita in meno. Inevitabili i fischi da parte di tutto lo stadio a fine partita. E dire che il match era cominciato bene per gli uomini di Stroppa schierati con Guarna, Angelo-Coletti-Martinelli-Rubin, Agnelli-Vacca-Gerbo, Maza-Sarno-Chiricò. La cronaca Prima occasione al 4′ minuto per i padroni di casa. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo ci prova Rubin ma senza impensierire gli ospiti. Ben sei gli angoli battuti nei primi 15′ minuti di gioco. Al 18′ fallo su Maza e punizione per i rossoneri. Batte Sarno che insacca! 1 a 0 per i rossoneri. Gli avversari tentano di reagire con Tiscione ma Guarna è attento e lo ferma. Altra occasione da gol per il Foggia alla mezz’ora con Angelo che calcia dalla distanza, para Baiocco. Il 2 – 0 è nell’aria, è al 32′ Gerbo punisce il Fondi. Tutto facile? Neanche per idea. Al 36′ immediata reazione degli ospiti che accorciano le distanze con Varone, 2 a 1. Il Foggia torna a fare la partita. Sarno prende palla a metà campo, serve Chiricò alla sua destra che non inquadra lo specchio della porta mandando fuori la sfera. Tutti negli spogliatoi: 2 a 1 tra Foggia e Fondi. Squadre di nuovo in campo per il secondo tempo. Al 53′ Sarno si fa subito pericoloso con un contropiede dalla metà campo, ma non riesce ad approfittare dell’uscita fuori porta di Baiocco. Al 55′ il Foggia incassa il raddoppio del Fondi con una rete di Calderini. Illudono due tiri di Sainz-Maza, entrambi fuori. Sale la tensione allo Zaccheria. Stroppa fa uscire Chiricò e Agnelli (accompagnati dai fischi dei tifosi), dentro Letizia e Riverola. Cambia poco e il Foggia, ormai al limite delle forze, subisce il gol di Albadoro. I padroni di casa continuano a battere angoli e detengono il possesso palla, ma la squadra laziale si difende bene e concede poco fino al triplice fischio finale.

Fonte – Immediato.net

Lascia un commento

3
Lascia un commento

Please Login to comment
3 Comment threads
0 Thread replies
1 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors
ValenciaFGpaolo d agnoneGianluca Papagni Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
Gianluca Papagni
Membro
Gianluca Papagni

Serata da dimenticare.. 2 mesi da dimenticare.. le colpe vanno individuate innanzitutto nel direttore sportivo che con la perdita di Iemmello non e’ riuscita a prendere una punta decente, Letizia è un giocatore da serie D e Maza non è mai stato un bomber ma solo una buona riserva .. in secondo luogo l’allenatore, come si fa a non capire che con la rosa attuale bisognava giocare con la difesa a 3?? Coletti come 1 dei 2 centrali non si può vedere e Angelo ormai fa solo la fase offensiva, tra l’altro male.. Difficile recuperare il margine dalle altre, il… Leggi altro »

paul84fg
Membro
paul84fg

I giocatori vogliono de zerbi. Stanno facendo di tutto x cacciare stroppa. Ma così facendo stanno mandando al diavolo un campionato e stanno creando malcontenti nella tifoseria. Vergogna

ValenciaFG
Membro
ValenciaFG

Incredibile??? Per chi??? Se hai visto gli ultimi 24 anni di calcio a FOGGIA questa è ordinaria amministrazione. La storia di quest’anno? Bene un DS che vuole fare il fenomeno e la prima donna, scarica via il 15 agosto l’allenatore su cui ha costruito la squadra è che gioca insieme da 2 anni e che fa? Prende uno ‘sconosciuto’ perché poi si possa dire che lui è quello che sa tutto e ci indovina sempre. Ma prima di questo manda via Gigliotti, Di Chiara, Floriano per non prendere nessuna vera punta (Mazzeo va bene ma come esterno). Poi dopo 8… Leggi altro »