Foggia, preso Gaston Fabèr: i dettagli dell’operazione

Reading Time: < 1 minute

Gaston Fabèr, ecco il nome giusto per il centrocampo del Foggia. Il direttore sportivo Giuseppe Di Bari ha già chiuso l’operazione con il Racing Club: prestito con diritto di riscatto per il ventenne uruguaiano. Battuta la concorrenza del Cagliari che aveva messo gli occhi sul giovane “volante”. Passaporto anche italiano per l’ormai ex numero otto del club di Montevideo, che vanta anche diverse presenze nell’Under 20 della “celeste”. Quattro punti separano i “satanelli” dalla vetta della classifica, le giocate e la sostanza di Fabèr in mezzo al campo potrebbero regalare la spinta giusta per una promozione attesa ormai da troppo tempo dalle parti del Pino Zaccheria.

gianlucadimarzio.com

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Cuore Rossonero
Cuore Rossonero
3 Anni fa

Oooohhh finamente la società si muove in anticipo !!! Da quello che ho visto Gaston Faber è uno spaccamalleoli.. ma ha anche una buona visione di gioco e una tecnica di base superiore alla media di Legapro e, se riuscirà ad ambientarsi, è un’ottima soluzione di centrocampo, peraltro under. Gaston Faber però è solo un aperitivo, mentre è ora di puntare ai piatti forti. VIA Letizia, Padovan, Chiricò, Quinto, Riverola e Maza…. Anche Angelo fuori rosa SUBITO. Le caselle Under-Over vanno riempite con oculatezza ed è quindi necessario fare una bella ripulita da tutti quegli elementi che non possono aggiungere… Leggi altro »

Ludovico
Ludovico
3 Anni fa

Gaston Faber è un acquisto di prospettiva…ci vorranno mesi prima che si ambienti e possa diventare funzionale ai progetti rossoneri….E’ un ventenne e viene da un brutto infortunio…mi aspetto di vederlo per qualche scampolo di partita. Non farei riferimento a Lui come uomo della svolta. Ancora una volta, invece, da queste pagine nasce l’invito a rivoltare la squadra come un calzino… ma io mi chiedo e vi chiedo quanto potrà essere produttiva una tale politica o invece non sia l’anticamera ad una spaccatura difficile poi da ricucire. Resto convinto del vecchio e sano principio che il gruppo lo fa chi… Leggi altro »