Matera, Auteri sulla graticola dopo la sconfitta di Foggia

Reading Time: < 1 minute

Il Matera esce prepotentemente ridimensionato dal risultato finale di 3-1 ad opera di un Foggia cinico e dinamico, capace di esaltarsi tramite gli innesti del mercato invernale (Deli e Di Piazza) e le giocate di Fabio Mazzeo, autentico spartiacque della difesa lucana. Cosa è successo a Iannini e compagni? E’ la domanda che molti di voi ci stanno ponendo sulla pagina Facebook della nostra redazione e non solo, noi continuiamo a pensare che quanto espresso dalla squadra in campo meritava un mercato invernale d’altra caratura: per intenderci, una compagine che punta a vincere il campionato non può “provare” giocatori stranieri a metà febbraio.  Parlando della partita dello Zaccheria, sul banco degli imputati, a nostro avviso, anche qualche scelta “automatica” di mister Auteri. Il tecnico di Floridia, fermo sulle sue decisioni tattiche contro tutti e tutto, nella bolgia di ieri avrebbe dovuto schierare una squadra più accorta e meno spregiudicata, in grado di non subire le numerose ripartenze che hanno esposto il trio difensivo lucano a subire un’autentica imbarcata nel giro di quindici minuti, culminata con lo sfortunato autogol di Mattera. L’atteggiamento del secondo tempo e l’ingresso di De Rose, infatti, hanno dimostrato che probabilmente il nostro pensiero non è del tutto sbagliato. Sulla scelte di mercato, invece, se affondavi su Di Piazza o Mazzeo uno dei due sarebbe stato sicuramente determinante per il tuo gioco, sopratutto in partite come quelle di ieri sera. Hai scelto di non prenderli, per ragioni a noi oscure, quando era tutto fatto: oggi ne paghi le conseguenze. E’ la legge del calcio.

Fonte – Matera.iamcalcio.it

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
maurizio67
maurizio67
3 Anni fa

Grandi tutti, ma grandissimo Loiacono!!!
Deli sarà il Capitano del Foggia nei prossimi anni.
Agnelli grande motivatore.

Ludovico
Ludovico
3 Anni fa

Auteri ci ha affrontato, per orgoglio o presunzione, a viso aperto…..quella è stata la sua condanna a morte.
Però poi ha ragione quando dice che il campionato non è finito e che comunque troverà modo di provare a rifarsi sotto.
Il nostro vantaggio è molto pesante da recuperare per lui…… quindi sta a noi non dargli nessun appiglio…. nessuna speranza.
Altrimenti è come se ci dessimo una martellata sui……