Pro Vercelli, esonerato Grassadonia: panchina a Grieco

Dopo la pesante sconfitta con lo Spezia, la Pro Vercelli cambia in panchina: esonerato ufficialmente Gianluca Grassadonia, per sostituirlo scelta una soluzione interna con la squadra affidata a Grieco, fino a oggi allenatore della Primavera

Una svolta in panchina quando mancano due giornate al termine del campionato di Serie B: dopo la pesante sconfitta contro lo Spezia (5-1 il finale) la seconda consecutiva, la terza nelle ultime quattro partite, la Pro Vercelli ha infatti deciso di esonerare nuovamente Gianluca Grassadonia. A guidare la squadra in questo finale di stagione sarà Vito Grieco, fino a oggi allenatore della formazione Primavera della Pro Vercelli. Ex calciatore, Grieco ha vinto un campionato di Serie C con la maglia del Crotone e un altro con la maglia dello Spezia, oltre a essere stato protagonista sempre in campo con il Modena del doppio salto dalla Serie C alla Serie A. E’ lui il profilo scelto dal presidente Secondo per questo finale di stagione, toccherà dunque adesso a Grieco provare a salvare la Pro Vercelli, attualmente ultima in classifica a quota 37 punti. Per Grassadonia si tratta del secondo esonero in stagione: sostituito dopo 19 partite (anche in quel caso dopo la sconfitta con lo Spezia) da Atzori e poi richiamato a stagione in corso, adesso il nuovo cambio in panchina. Con la Pro Vercelli che si affida a Grieco per provare a raggiungere la salvezza.

Il presidente Secondo: “A Grieco chiedo due partite che onorino la storia della Pro”
Ad annunciare il cambio in panchina è il presiente Secondo che ha motivato così la scelta in conferenza stampa: “E’ giusto e necessario fare chiarezza, nonostante l’aritmetica non ci condanni ancora e abbiamo dunque il dovere di lottare e crederci fino in fondo per tenere viva quella probabilità su un milione. Altrimennti lotteremo per non arrivare ultimi. Dopo la partita con lo Spezia, la squadra sarà affidata a Vito Grieco: ho chiesto a lui di farsi carico per due partite difficili. Lo ringrazio pubblicamente per la disponibilità che non era scontata. Non gli posso chiedere nulla dal punto di vista dei risultati, gli chiedo due partite dignitose per onorare la maglia e la storia della Pro Vercelli. La colpa di questa situazione è di tutti, abbiamo tutti le nostre responsabilità. L’organico, ripeto, era all’altezza per la salvezza”, le parole del presidente della Pro.

Fonte – Sport.sky.it

Commenti

commenti

Lascia un commento

Please Login to comment
  Subscribe  
Notifica di