Foggia, Nember fino al 2020. Giannetti illustra i programmi societari

Tempo di lettura: 5 minuti

Giornata di conferenza per il Foggia Calcio. Sono intervenuti nella sala stampa dello stadio “Pino Zaccheria”, il commissario Nicola Giannetti, il suo collaboratore l’avvocato Francesco Ardito e il direttore sportivo Luca Nember per fare il punto dell’attuale situazione in casa rossonera.

Ha iniziato il commissario Nicola Giannetti, spiegando le varie situazioni pendenti per il Foggia:

“Tra poco provvederemo per l’iscrizione per il prossimo campionato. Stiamo provvedendo a tutti gli adempimenti, è stata già richiesta la fideiussione necessaria. Entro fine mese si provvederà a tutti i pagamenti che residuano. La conferenza di oggi riguarda l’imminenza di due altri eventi, ovvero l’udienza dinanzi alla Procura Federale del 22 giugno per il deferimento che coinvolge sia la società che altri soggetti tra calciatori e dirigenti. In più farò un breve cenno sulla questione relativa alla problematica in corso con la Lega B inerente la revoca della mutualità relativa a quest’ultima stagione conclusa.

Per quanto riguarda l’udienza della Procura Federale, la società è assistita dall’avvocato Iudica di Milano che ho incontrato più volte. Stiamo collaborando sulla predisposizione delle memorie difensive, fatte dal sottoscritto sulla base dei bilanci degli ultimi due anni. Ho avuto un incontro con il Procuratore Federale circa una settimana fa a Roma insieme al collega Ardito. E’ stato un incontro per cercare di smorzare una serie di accuse alzate nei confronti del Foggia e spiegare meglio determinate situazioni. Sulla base di questo sono abbastanza fiducioso. Ho letto di penalizzazioni molto alte, ma io sinceramente non sono d’accordo su questo. Spero e sono convinto che questa storia possa finire nel migliore dei modi per la società. Il nostro avvocato sta lavorando sta seguendo molto bene i rapporti con la Procura Federale. Mi auguro quindi che già in occasione della prima udienza possa concludersi favorevolmente la posizione del Foggia Calcio.

Per quanto riguarda la mutualità, per questa problematica abbiamo proprio oggi presentato ricorso al Tribunale Federale in quanto questo è stato un provvedimento di natura spropositata nei confronti della società. E la cosa che mi ha dato particolarmente fastidio è che è stato adottato in occasione dell’Assemblea di Lega B a voto segreto delle società di calcio della Serie B. Innanzitutto dico che da prima del mio arrivo, visto che la scadenza della fideiussione era prevista per il 20 gennaio, da parte della società c’è stata tutta la buona fede per presentare la fideiussione. Era stata emessa e pagata, ma il Foggia ha avuto la sfortuna che il giorno in cui doveva essere ritirata la fideiussione, ci furono i provvedimenti di custodia cautelare per Fedele Sannella e la fideiussione venne bloccata. In occasione delle prime Assemblee di Lega, mi era stato sollevato il problema ma io dissi che nella prossima Assemblea sarei arrivato con la fideiussione, e così ho fatto. La Generali ha rilasciato la medesima fideiussione, e nel frattempo il Foggia aveva pagato stipendi e quant’altro. Senza dubbio poteva esserci una sanzione nei confronti del Foggia, ma la revoca totale della mutualità mi sembra una cosa spropositata da parte della Lega B. La mutualità cosa è? Sono contributi che la Lega nell’ambito di una stagione, concede alle singole società. La mutualità per il Foggia si aggira tra i 2,1 milioni e 2,2 milioni alla fine della stagione, con un milione già elargito. Danno di oltre 2 milioni quindi quando la fideiussione era stata predisposta, il Foggia non ha un giorno di ritardo nei pagamenti, è un qualcosa di abnorme nei confronti della società. Sono molto fiducioso per il ricorso, dando incarico al professor Catricalà. Abbiamo chiesto anche che nel frattempo vi sia una sospensiva per questo provvedimento perché entro il 25 giugno c’è da azzerare il conto che si ha con la Lega. Significherebbe andare a coprire anche questa somma.

Nell’ambito di tutte queste problematiche, voglio dire che noi siamo in continuo contatto con la proprietà. Sono state esaminate anche queste situazioni ed entro la fine del mese, tutte le voci obbligatorie necessarie verranno pagate e coperte. C’è la totale, piena e ferma volontà di regolarizzare il tutto. Abbiamo in corso anche a breve la convenzione definitiva per lo stadio “Zaccheria”, fermo restando che il Foggia necessariamente giocherà in questo stadio.

Vi confermo infine che Luca Nember rimane per le prossime due stagioni. Ha confermato l’impegno con noi, è stato sottoscritto già il contratto con lui. Il suo impegno per la nuova stagione è già partito da molto tempo. Si interfaccia con me per tanti generi di situazioni, ma lui sotto l’aspetto sportivo ha carta bianca.

Abbiamo chiarito diversi aspetti con la Procura Federale, l’incontro è stato molto cordiale. Senza dubbio, nel momento in cui al mio avvocato faccio delle relazioni, chiarisco degli aspetti contabili relativi ai bilanci dei due anni, nel momento in cui le faccio io in qualità di Commissario giudiziale, vengono viste in maniera diversa. Spero che questi chiarimenti possano essere valutato con serenità e con più attenzione dalla Procura Federale.

Il mio incarico finisce il 19 settembre. E a mio modo di vedere non c’è possibilità che possa slittare oltre. Per adesso abbiamo dato l’incarico, che per fine luglio dovrebbe concludersi, per rimodulare il modello 231 della società. E’ una cosa che può diventare interessante anche per altre società di calcio che me lo hanno già chiesto. Il Foggia è stato commissariamento proprio in relazione al modello 231, e molte società hanno iniziato a preoccuparsi proprio in relazione a quanto successo al Foggia. Poi il giudice dovrà approvarlo.

Calciomercato? Non è il mio compito. Sarà quello di firmare i contratti, ma è tutto dovere del direttore sportivo.

Patteggiamento? Si fa in due. Se al Foggia potrà convenire il patteggiamento, verrà fatto. Nel momento in cui venga trovata una buona soluzione per il Foggia, approvata anche dalla Procura, potrebbe esserci la possibilità di patteggiamento. La contestazione per cui il Foggia è stato deferito, è che questo caso del Foggia è la prima volta che arriva in Procura Federale. Pertanto non abbiamo un precedente per capire quale sia la penalizzazione. Su questa cosa non siamo ancora in grado di capire quale potrebbe essere la soluzione ideale per noi, ma saremo capaci di capirlo a breve. In caso di patteggiamento, la decisione arriverà prima del 22″.

E’ stato poi il turno dell’avvocato Francesco Ardito: “Ce la stiamo mettendo tutta. Abbiamo anche dovuto battere i pugni sul tavolo qualche volta, ma alla fine penso che il risultato lo porteremo a casa, soprattutto se riusciamo a ridurre questo effetto mediatico sulla vicenda che ci sta parecchio danneggiando. La norma prevedere una sanzione pecuniaria ed, eventualmente, i punti. Se ragioniamo su questo dico andiamo avanti, ma se devo dare serenità all’ambiente sono disposto a fare un sacrificio e concordare il patteggiamento”.

Infine ha parlato il ds Luca Nember: “Ringrazio il Commissario e la proprietà per avermi stimolato e incaricato per cercare nei prossimi due anni di raggiungere la Serie A. Questo è il messaggio che la società vuole far passare. Me la sento di continuare e sono rimasto qui per cercare di dare alla città un palcoscenico che gli compete e che merita.

Con Stroppa fino ad un paio di settimane fa eravamo in sintonia sul progetto, poi nell’ultima settimana ha avuto delle esternazioni diverse rispetto a quelle che ci aspettavamo e ha chiesto di poter cambiare. Abbiamo voltato pagina e ci stiamo dando da fare per trovare il profilo idoneo per ottenere il risultato prefissato. Se il nuovo allenatore vuole aspettare il 22 per scegliere, vuol dire che non sarà l’allenatore del Foggia. Non deve essere legato alle scadenze. E’ chiaro che un’idea l’abbiamo sul profilo che ci serve e che ci deve portare in due anni a raggiungere qualcosa di importante. Ho già incontrato qualche profilo. Sto cercando un allenatore che abbia i concetti giusti per noi.

Per quanto riguarda i giocatori, come il Foggia è fiducioso per quello che può succedere, io sono fiducioso per i giocatori finiti tra i deferiti.

Contatto con il Crotone per Stroppa una settimana fa, la società ha delle esigenze e quando viene chiamato un tesserato senza interpellarci, succedono delle situazioni fastidiose. Il Foggia cambierà allenatore. Kragl? Sono due cose separate e distinte. Non c’entrano.

Camporese e Nicastro sono già nostri. Kragl e Agazzi abbiamo possibilità di riscattare. Kragl verrà riscattato entro il 20 giugno. Per Agazzi in questo momento ne stiamo ancora parlando.

Ho avuto richieste in categorie superiori che però in questo momento non mi sono sentito di accettare, anche per via di cosa stava succedendo qui. Spero di aver fatto la cosa giusta, per me è una gratifica eccezionale. Il commissario e il suo collaboratore ce le stanno mettendo tutta per fare il bene del Foggia. E’ chiaro che in questo momento mi serve il loro appoggio per comunicare con la piazza e l’appoggio di tutti per fare il bene di questa società. Tutti siamo importanti”.

Fonte – Foggia.iamcalcio.it

Lascia un commento

2
Lascia un commento

Please Login to comment
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
ValenciaFGLudovico Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
Ludovico
Membro
Ludovico

C’è poco da aggiungere, a ciò che si è detto nella conferenza stampa di oggi. Il Foggia c’è ed pronto a dire la sua: questo è il dato fondamentale. Non è la barca alla deriva che molti avevano provato a dipingere, soprattutto su quegli pseudo siti di basso rango, destinati a divulgare immondizia per l’eternità. Ma in tutto ciò che è stato detto, balza agli occhi la sostanziale differenza, tra un uomo che non ha ritenuto fosse giusto abbandonare questa proprietà, questa città e questa tifoseria, e un altro, che nel giro di qualche giorno, ha smentito sè stesso, Dovranno… Leggi altro »

ValenciaFG
Membro
ValenciaFG

Voglio sottolieneare due passaggi di Nember:
Ho avuto richieste in categorie superiori che però in questo momento non mi sono sentito di accettare, anche per via di cosa stava succedendo qui….
E
…STROPPA non è più l’allenatore del Foggia…

Quest’uomo è un lusso per tutto lo sport Italiano. Caro DS hai fatto bene a Foggia avrai soddisfazioni che ti porterai dietro tutta la vita

Sei un grande UOMO! Grazie

Forza Foggia e grazie ai Sannell