E sullo sfondo resta Di Matteo

Reading Time: 2 minutes

L’imprenditore si accollerebbe le mensilità di maggio e giugno.

I tempi nel frattempo si fanno sempre più ristretti per chiudere un’intesa sulla nuova proprietà del Calcio Foggia. Entro il 31 maggio la società presieduta da Canonico dovrà depositare alla Covisoc (la commissione di vigilanza sulle società di calcio professionistiche) copia della situazione patrimoniale intermedia al 31 marzo 2023 oltre a un’altra serie di adempimenti richiesti.

PERCORSO. Il percorso verso l’iscrizione in realtà è già cominciato il 15 maggio con il deposito della copia dei contratti relativi alle acquisizioni nazionali e internazionali dei calciatori, a titolo definitivo o temporaneo, fino al 31 dicembre 2021. Il 4 giugno la giornata campale: il Foggia (così come tutte le altre società di Lega pro) dovrà presentare domanda di partecipazione al campionato, corredata del deposito di una fideiussione da 350mila euro oltre alla certificazione di essere in regola con gli adempimenti economico-finanziari richiesti tra cui il pagamento degli stipendi ai tesserati fino ad aprile 2024. Canonico sul punto avrebbe rassicurato la sindaca Episcopo, una parte degli adempimenti sarebbero in realtà già avvenuti e il segretario generale Severo avrebbe già pronta la documentazione per l’iscrizione al campionato 2024/25. Ma nulla di ufficiale viene ancora comunicato dalla società rossonera e, secondo alcune indiscrezioni, la cordata foggiana avrebbe chiesto a Canonico di anticipare la fideiussione qualora l’operazione andasse in porto, ricevendo una settimana fa un secco rifiuto.

OUTSIDER. In questo quadro si inserisce il tentativo dell’imprenditore casertano Nicola Di Matteo che ieri pomeriggio avrebbe avuto un colloquio con Nicola Canonico presentando un’offerta migliorativa rispetto alla precedente. Di Matteo, in estrema sintesi, si sarebbe impegnato ad accollarsi le mensilità di maggio e giugno 2024 dei tesserati (comprensivo il pagamento di eventuali premi partita ai calciatori) elevando a 2,5 milioni di euro l’esborso economico per portare a termine l’operazione. (Walter Carbone)

Fonte – Corrieredellosport.it

Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments