Calcio Foggia:dopo l’iscrizione in D il ripescaggio in lega pro

Reading Time: 2 minutes

All’orizzonte un mese cruciale per il futuro del Foggia, sospeso fra Serie D e C. Il club rossonero, che ha annunciato di aver perfezionato l’iscrizione al campionato di quarta serie, spera nell’approdo in Lega Pro, attraverso il ripescaggio o l’ammissione diretta se l’indagine della Procura federale sulla presunta combine in Picerno-Bitonto del 2019 dovesse determinare conseguenze pesanti a carico della società barese.

Lo scenario sarà più chiaro nelle prossime settimane. Il destino sportivo del sodalizio dauno si deciderà, probabilmente, entro la fine di agosto o i primi di settembre.

Ieri alle 18 è scaduto il termine, per i club della Serie D, per presentare la domanda di partecipazione al campionato 2020/21, corredata dalle garanzie finanziarie e dai versamenti richiesti, dalla documentazione inerente al pagamento fino al 29 febbraio scorso dei rimborsi dovuti a calciatori ed allenatori e dalla dichiarazione della disponibilità dell’impianto di gioco, rilasciata dall’ente proprietario della struttura. La Covisod comunicherà entro il 28 luglio l’esito dell’istruttoria sulla documentazione prodotta dalle società. Poi, dopo eventuali ricorsi da parte dei club, sarà la Lega nazionale dilettanti a doversi esprimere in via definitiva sulle ammissioni al campionato e sulle esclusioni.

Nel frattempo è stata convocata per il 4 agosto prossimo, alle 12, la riunione del Consiglio federale. Tra i punti all’ordine del giorno la procedura e i criteri di riammissione al campionato di Serie C, le norme per l’integrazione dell’organico, nei tornei professionistici, se dovessero liberarsi dei posti, e il regolamento della Lega nazionale dilettanti per i ripescaggi in Lega Pro. Verranno fissati i criteri, requisiti e termini per depositare la domanda di ripescaggio.

Nella graduatoria delle seconde classificate della Serie D (parametro la media-punti), il Foggia dovrebbe essere collocato al terzo posto alle spalle di Ostiamare e Savoia, ma la società rossonera potrebbe risultare la prima delle ripescabili dalla D in virtù dei problemi d’agibilità degli impianti in cui giocano Ostiamare e Savoia.

Altra data da cerchiare in rosso è quella del 5 agosto, termine entro il quale le società della terza serie dovranno completare l’iscrizione al campionato di Lega Pro 2020/21. La Covisoc comunicherà l’esito della sua istruttoria, alle società, entro il 13 agosto. Le decisioni definitive sulla concessione delle licenze nazionali per la Serie C verranno prese nel Consiglio federale che si terrà il 20 agosto.

Unica eccezione prevista è per la società che retrocederà in C al termine dei play-out di Serie B, club che avrà tempo fino al 18 agosto per presentare la domanda di iscrizione.

Quanto al procedimento sportivo sulla presunta combine in Picerno-Bitonto del campionato di serie D dello scorso anno, sono state fissate al 3 e al 5 agosto le audizioni degli indagati che dovessero chiedere di essere sentiti dalla Procura federale.

La Gazzetta del Mezzogiorno

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Micky
Micky
1 Mese fa

Qui vedo molti pro Cangelosi.
Lo desumo dal fatto che non è stato gradito il mio commento in calce all’articolo precedente dove esprimevo dubbi.
Che dire: evidentemente esiste gente così competente e con la sfera di cristallo che riesce a valutare come valido un allenatore che non ha mai allenato (nonostante non più giovanissimo).
Si vedrà e spero davvero di non dover dire un domani “io lo avevo detto”.

Micky
Micky
1 Mese fa
Reply to  Micky

Persino Delio Rossi fallì a, Foggia proprio perché non aveva esperienza in panca.
Non aggiungo altro…
Continuo solo a sperare di non dover dire un domani che avevo ragione