Marchionni: “A Foggia creato qualcosa di magico, la squadra ha seguito le mie idee”

Reading Time: 3 minutes

Mercoledì 30 giugno è scaduto il contratto di Marco Marchionni e, come noto, non sarà il tecnico del Foggia nella stagione 2021/22. Sotto gli occhi di tutti, però, l’operato in panchina dell’ex centrocampista, capace di portare ai playoff una squadra costruita per provare a centrare la salvezza. TUTTOcalcioPUGLIA.com ha raggiunto proprio l’allenatore di Monterotondo per fare il punto sulla sua prima avventura da allenatore.

Mister, le chiedo subito se si aspettava questo divorzio.
“Sono scelte che nel calcio ci sono, si fanno. Non voglio polemizzare, ma ognuno è libero di prendere le proprie decisioni. Ci sta che la nuova società abbia idee diverse. Riportare Zeman a Foggia credo sia un atto importante anche per la città, va bene così”.

Se glielo avessero detto un mese fa che non sarebbe rimasto sulla panchina rossonera?
“Il percorso è stato bello, son contento di essermi messo in gioco e di aver fatto capire le mie idee in poco tempo. Sono stati bravi i ragazzi, ho allenato un gruppo che ha fatto cose inimmaginabili. E il mio ringraziamento va a loro, si era creato qualcosa di magico con chi ha giocato e con chi ha lavorato dietro le quinte, da Corda a Valente. Quando sono arrivato c’era molto scetticismo, ma tutti i calciatori si sono messi a mia disposizione e io li ho aiutati: non ho fatto il padre padrone, ho solo cercato di trasmettere la mia filosofia di calcio. Ripeto: abbiamo creato una magia”.

È dispiaciuto allenare a Foggia senza aver visto lo stadio pieno?
“Non ero mai stato qui, nemmeno da calciatore. Ho visto video, c’è chi mi ha raccontato che lo Zaccheria pieno è un ambiente infernale. E che ti spinge a dare qualcosa in più. Sarebbe stato bello averli con noi”.

Il binomio Corda-Marchionni l’arma vincente?
“Se ha fatto vincere il Foggia non lo so. Ma di lui posso solo parlarne bene, mi ha aiutato e difeso nei momenti duri. Ci sono stati periodi della stagione in cui abbiamo perso qualche partita consecutiva, lui ha messo in discussione la squadra e non me. Qualche contrasto c’è stato per alcune vedute, ma la linea è sempre stata comune. È un intenditore di calcio, ci tiene al suo lavoro e a fare bene. Mi piace che tutte le cose siano fatte nel migliore dei modi. Quindi l’asse con Corda è stato importante nell’avere un’idea comune”.

Tanti calciatori valorizzati. Cosa si porta dietro di questa esperienza? E chi dei vari calciatori allenati farà strada?
“Parto dall’ultima: spero tutti, perché ho trovato ragazzi eccezionali. Per quanto riguarda i singoli, se son riusciti a dare qualcosa in più rispetto al passato sono davvero felice. Ho cercato di trattare tutti allo stesso modo, l’unico credo che avevo era fargli capire che avrebbe scelto il campo la formazione, gli allenamenti: chi giocava la domenica era perché in settimana si era allenato bene. Mi hanno aiutato e supportato, oltreché sopportato. E vi assicuro che non è facile (sorride, ndr)”.

Il futuro di Marchionni? Aspettare il Foggia le ha fatto perdere forse tempo e treni?
“Se ho perso tempo è perché ho voluto perderlo io. C’era rispetto per la società e ad oggi farei tutto allo stesso modo. Credo sia giusto sentire prima quello che poteva succedere con il mio club. Sono comunque contento per Zeman, darà molta visibilità alla piazza e spettacolo in campo. Per il mio futuro vedremo, al momento mi metto in attesa della proposta giusta. E, stare fermo, apre anche a diverse prospettive. Se non ci sarà adesso l’occasione di ripartire con una squadra, proverò a farlo a campionato in corsa. Mi dedicherò a capire dove posso migliorare. Ma ci tengo a dire una cosa…”.

Ci dica.
“Un pezzo di me rimarrà sempre a Foggia. Come prima esperienza, trovare un ambiente del genere, mi porta soltanto a dire grazie a tutti”

Fonte – Tuttocalciopuglia.com

Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

4 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Maurizio52
Maurizio52
3 Mesi fa

Un Allenatore signore che spero diventi un Signor Allenatore!!!
È stato un piacere averla con noi, grazie Mister Marchionni.

Ultimo R/N
Ultimo R/N
3 Mesi fa
Ultimo R/N
Ultimo R/N
3 Mesi fa

ARRIVEDERCI MISTER…:(

images.jpeg
Attila
Attila
3 Mesi fa

La riconoscenza non é di questo mondo. Mister Marchionni per quanto visto a Foggia prevedo un futuro pieno di soddisfazioni. Spero che non si debbano pentire di questa scelta. Avevamo in casa un fior di allenatore e un’ottima persona. In bocca al lupo a lei e anche a Zeman perché non sarà facile ripetersi.