Motivazioni e poi i ricorsi al Tar del Lazio

Reading Time: < 1 minute

Ieri sera alle ore 24 sono scaduti i termini per le richieste di riammissione e ripescaggio in B e C. Nella giornata di oggi si riuniranno i Direttivi delle Leghe per valutare le domande che saranno poi vagliate dalla Figc nel Consiglio Federale fissato per il 28 che varerà la graduatoria per stabilire chi avrà diritto a giocare nei due tornei professionistici. Tutto dipenderà dal pronunciamento dal Tar del Lazio dove i club controinteressati, conosciute le motivazioni, potranno appellare i verdetti del Collegio di Garanzia. Il Coni ha confermato le esclusioni di Reggina dalla B e del Siena dalla C. Ma ha anche bocciato il Lecco, vincitrice dei playoff col Foggia, ma ha poi violato i termini perentori indicando tardivamente lo stadio Euganeo dove giocare. Anche il club del presidente Canonico ha presentato ricorso al Coni chiedendo la B al posto dei manzoniani, ma è stato respinto. Accolto quello del Perugia. Ora la battaglia al Tar e poi al Consiglio di Stato. Tutto dovrà portare al verdetto per il 29 agosto. Ed è scontato che l’inizio del campionato venga spostato dal 19 agosto al 2 settembre. Non è escluso che si possa arrivare a una modifica del format con una o più squadre in sovrannumero. Ipotesi a cui è contrarissimo il presidente di Lega B Mauro Balata.(Liopress)

Fonte – Corrieredellosport.it

Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments