Foggia, il pres. Fares: “Primo posto? Finché la matematica non ci condanna tutto è possibile”

satanelli 200x200
Reading Time: < 1 minute

Durante l’ultima puntata di ZaFò è intervenuto telefonicamente il presidente del Foggia, Lucio Fares. Ecco il punto della situazione in casa rossonera, con le parole del suo patron così come riportato da calciofoggia“C’è sicuramente un po’ di amarezza e delusione, tra i tifosi, i calciatori e in società. È un momento difficile che però ci deve portare ad essere ancora più forti ed uniti, ben sapendo di avere una compagine importante, formata da ragazzi che hanno dimostrato di saper giocare divertendo anche il pubblico. Dobbiamo tutti stringerci intorno alla squadra, al mister, allo staff tecnico per uscire da questo momento. Mancano otto partite, siamo ancora in piena corsa per tutto per cui bisogna cercare di ottenere il massimo del massimo. Sfumato il primo posto? Finché la matematica non ci condanna tutto è possibile. È chiaro che vincere il campionato ora è molto più difficile perché hai Benevento e Lecce avanti. Noi comunque, finché la matematica ce lo consente, ci speriamo. Naturalmente la serie B la si può raggiungere anche attraverso i play-off. Qualora fosse così, ben venga. De Zerbi? Non c’è stata nessuna discussione in merito ad un eventuale esonero di De Zerbi. Continueremo con lui alla guida del Foggia. Match contro l’Ischia a porte chiuse? La questione è al centro dell’attenzione dell’Osservatorio e domani (oggi, ndr) sarà discussa. Io e i fratelli Sannella siamo stati in contatto con le parti istituzionali, le quali ci stanno anche dando una mano. La mia sensazione? Credo che la partita verrà giocata a porte aperte”

 

tuttolegapro.com

 

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Comment
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Ludovico
Ludovico
4 Anni fa

io l’ho ascoltata, caro presidente in più occasioni televisive come ho ascoltato il DG dott. Tiso in altre, ed è chiaro la Vostra totale delusione per ciò che ci si sarebbe dovuto aspettare e ciò che invece è lo status quo, un pò più desolante.Però mi permetto anche di osservare, così dall’esterno, che per quanto Vi sforziate di sembrare stupefatti e disorientati dalle circostanze sportive che caratterizzano la nostra squadra, sembra onestamente strano, anche se comprensibile nell’ottica di “far quadrato”, che non riusciate a focalizzare il vero “tema” di questa mancanza di risultati: ovvero uno spogliatoio frammentato in più tronconi… Leggi altro »