Santaniello è già leader del Foggia

Reading Time: 2 minutes

La rete realizzata contro il Catania ha ridato speranza ai rossoneri E il bomber promette: «Ci rilanceremo». Il bomber si fa portavoce di quello che è il pensiero dello spogliatoio: «Riporteremo la gente allo stadio».

«Dovevamo vincerla»: l’autore del gol del pareggio (contro il Catania) Santaniello non usa giri di parole. Anche Cudini non si dà pace: «Con l’uomo in più bisogna portare a casa il risultato».

NUOVI INPUT. Il pareggio contro il Catania ha però sbloccato una striscia di quattro ko consecutivi. E allora: punto guadagnato, convengono un po’ tutti nello spogliatoio rossonero. Ma ci vuole ben altro per riaccendere l’entusiasmo della piazza e questo il bomber napoletano certamente lo sa. «Tocca a noi far tornare la gente allo stadio», dice Santaniello e il primo pensiero del post-partita lo rivolge al poco pubblico presente venerdì 2 nell’anticipo di campionato sugli spalti dello Zaccheria. Il Foggia dovrà salvarsi in un clima surreale, con la tifoseria ormai apertamente schierata contro il presidente Canonico e la diffidenza di una città che sembra aver smaltito la passione per i rossoneri sull’onda lunga della finale playoff contro il Lecco. Impeti svaniti lungo un girone d’andata anonimo che ha fatto sprofondare il Foggia a un tiro di schioppo dalla zona playout. Ora bisogna ricostruire, è il momento in cui far quadrato. Per il momento però dovrà essere la squadra a fare il suo: solo i risultati potranno invertire il ciclo dimesso e rassegnato delle ultime settimane. E del resto Santaniello, calciatore navigato, lo sa bene: «Dobbiamo essere bravi noi a riportare la gente allo stadio».

VECCHI DIFETTI. Al Foggia manca un guizzo, la capacità di concretizzare le occasioni che crea. Anche contro la formazione di Lucarelli i rossoneri hanno avuto almeno tre palle-gol nella ripresa, ma imprecare alla malasorte non serve e comunque non si va troppo lontano. Il mercato di gennaio può dare una mano, certamente i dieci nuovi innesti hanno introdotto stimoli nuovi nello spogliatoio. «Giocare in una piazza come questa trasmette molti stimoli – conferma Santaniello – Foggia ha un passato importante che dobbiamo riportare a galla». Un punto in cinque partite, i rossoneri per rimettersi in carreggiata non possono più sbagliare a cominciare dalla prossima sfida sul campo della la Turris (domenica 11 febbraio). «C’è tutta la volontà di raddrizzare la stagione – puntualizza l’esperto attaccante classe 1990 – ci abbiamo provato a farlo in tutti i modi contro il Catania. Dovevamo vincerla, ma siamo andati molto vicini ai tre punti per tutte le occasioni che ci siamo procurati per tutto l’arco dei 90’. Dobbiamo insistere, abbiamo bisogno dell’incoraggiamento dei nostri tifosi per fare sempre meglio. Ma adesso tocca a noi portare il cambiamento nei risultati e in classifica». Santaniello usa già parole da leader. (Walter Carbone)

Fonte – Corrieredellosport.it

Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments