Top & Flop di Cittadella-Foggia

iemmello 2

Termina 4-4 la finale di ritorno di Coppa Italia Lega Pro tra Cittadella e Foggia, che – dopo il rotondo 4-1 dell’andata – premia i Satanelli che alzano così al cielo il trofeo per la seconda volta nella loro storia (la prima nella stagione 2006/07, ndr). Partita veramente scoppiettante questa sera al Tombolato: tre calci di rigore fischiati dall’arbitro Prontera e due doppiette (per il granata Coralli e per il rossonero Iemmello). Apre le danze al 19′ Iemmello dal dischetto (rigore fischiato per un intervento irregolare di Donazzan su Gerbo in area). Il Cittadella pareggia su azione al 21′: Lora per Jallow che rimette la sfera al centro, con Coralli che in area piccola la mette dentro. Al 26′ torna in vantaggio il Foggia con Floriano: contropiede dei rossoneri con Iemmello che fugge sulla corsia destra e poi mette al centro per l’esterno che insacca sotto porta. Al 30′ arriva il tris rossonero ancora dal dischetto (palla che sbatte sul braccio di Minesso): del rigore se ne incarica ancora Iemmello che non sbaglia. Al 33′ nuovo penalty, ma stavolta per il Cittadella: fallo di mano in area di Chiricò e Coralli di potenza dagli undici metri la mette dentro. Al 41′ granata che tornano sul pari grazie a un colpo di testa di Cappelletti su punizione di Sgrigna. Nella ripresa il punteggio si arrotonda ancora di più grazie ai gol di Minesso e Chiricò nel giro di un minuto tra il 55′ e il 56′: prima il centrocampista granata trova l’angolino con un bel tiro dal limite. Poi l’esterno d’attacco rossonero riporta il risultato in parità con un grandissimo tiro a giro. Ecco quindi i top e flop dell’incontro:

TOP:

Claudio Coralli (Cittadella): protagonista assoluto nelle file dei veneti. Doppietta d’autore (prima su azione e poi dal dischetto) che lo porta alla doppia cifra: sono infatti ben dieci le reti messe a segno in questa competizione dall’esperta punta granata che si aggiudica il titolo di capocannoniere. Non solo: in questo modo arrotonda ancora di più il suo record nella storia del Cittadella salendo a quota 56 gol con la maglia del club veneto INFALLIBILE

Pietro Iemmello (Foggia): anche per lui grande doppietta questa sera (anche se entrambe le reti sono state segnate dal dischetto), ma la punta rossonera si ferma un passo indietro rispetto al compagno di reparto avversario, centrando otto gol in competizione. E’ comunque protagonista anche sul gol di Floriano, visto che è lui che innesca il contropiede rossonero fuggendo sulla corsia destra IMPECCABILE

FLOP:

Il risultato dell’andata (Cittadella): è evidente come i granata abbiano compromesso tutto nella gara dello Zaccheria. Questa sera, infatti, gli uomini di Venturato – pur in una partita dove gli errori sono abbondati da ambo le parti – non hanno demeritato riuscendo a pervenire ad un pareggio spettacolare ed emozionante, tenendo in mano il gioco per gran parte del match. Una sbavatura è stata anche l’allontanamento dalla panchina del preparatore tecnico e del portiere Enrico Alfonso, segnale di un nervosismo eccessivo ORGOGLIO GRANATA

Nessuno (Foggia): serata di gloria per ciascun rossonero. Nessuno merita di essere citato in negativo. L’intera squadra dà il suo contributo per alzare al cielo la Coppa nonostante qualche sbavatura (come il fallo di mano di Chiricò che ha portato al calcio di rigore e le scintille che sono scoppiate in campo tra Gerbo e Donazzan) IMPERFEZIONI

Fonte – Tuttolegapro.com

Commenti

commenti

Lascia un commento

Please Login to comment
  Subscribe  
Notifica di