Lega Pro, la Top 11 di TLP del girone C dopo Foggia-Akragas

Occorreva al Benevento vincere per mantenere quantomeno inalterate le possibilità di promozione in Serie B, ed è arrivato un prestigioso successo sul Catania, che a sua volta mantiene inalterate le proprie chances di salvezza: non lievitano, ma nemmeno scendono, perché il Monopoli è stato battuto in casa dalla Casertana. Mezzo passo falso del Lecce, che ha pareggiato 1-1 a Messina, ma il Foggia (con fatica) vince contro l’Akragas e resta a -4 dal Benevento. Si avvicina alla salvezza la Paganese, 4-0 al Matera, fatta invece per la Fidelis Andria che ha pareggiato 0-0 col Catanzaro. Non va oltre il pareggio il Cosenza sul campo del Melfi, che continua a sperare di evitare i play-out, un’appendice alla quale vedremo il Martina, battuto dalla Lupa Castelli Romani già retrocessa. La salvezza si avvicina per la Juve Stabia, che ha vinto a Ischia per 1-0.
Pochi gol nel quartultimo turno del girone C della Lega Pro: sono solo 19, per una media di due a partita, e sono solo due le marcature multiple, una doppietta di Gurma dei Castelli Romani e quella di Caccavallo contro il Matera. Questa la formazione della settimana secondo TuttoLegaPro.com nel girone C della Lega Pro.

PORTIERE

Piergraziano Gori (Benevento): concentrato dall’inizio fino alla fine, insegue la sua seconda promozione di fila dalla Lega Pro alla B e salva in almeno tre circostanze la propria porta contro il Catania.

DIFENSORI

Tommaso Cancellotti (Juve Stabia): gioca con personalità spingendosi anche in avanti e non dando la possibilità agli avversari di fermarne le azioni.

Ramzi Aya (Fidelis Andria): la difesa pugliese non prende gol da parecchi minuti, sono oltre settecento, e c’è anche della bravura dell’ex difensore della Reggiana, rapido e anche molto attento.

Maxime Giron (Melfi): parte da terzino ma si inserisce molto spesso indovinando un gol con un tiro molto preciso, contro la difesa del Cosenza.

Giovanni Della Corte (Paganese): è un centrocampista, è stato schierato nel ruolo di terzino contro una squadra ostica come il Matera, però ha lavorato bene senza commettere errori.

CENTROCAMPISTI

Cristian Caccetta (Cosenza): il mediano recupera diversi palloni, sembra l’unico che possa competere con i dirimpettai del Melfi a centrocampo.

Martì Riverola (Foggia): serve un tiro a giro per battere la difesa dell’Akragas e lui lo sfodera con grande precisione. I tre punti sono un obiettivo realizzato.

ATTACCANTI

Alessio Campagnacci (Benevento): in una partita fondamentale che non andava sbagliata ha il merito di entrare nel match e di risolverla con un guizzo dei suoi. Ha impiegato qualche minuto in più per carburare ma è stato bravo.

Abou Diop (Juve Stabia): segna a Ischia la rete che consente ai suoi di sperare nella salvezza con anticipo. Attaccante molto bravo, segna spesso fuori casa.

Giuseppe Caccavallo (Paganese): in una partita che era fondamentale per la salvezza degli azzurrostellati è riuscito a segnare due reti importantissime e di ottima fattura al Matera. La permanenza in Lega Pro è molto vicina.

Gianluca De Angelis (Casertana): trova un tiro quasi impossibile da posizione defilata, perché la palla passa a pochi centimetri dall’incrocio, fuori dalla portata di Pisseri.

ALLENATORE

Nicola Romaniello (Casertana): tornato in panchina la scorsa settimana, ha mostrato che la sua squadra è competitiva per i play-off. Vince a Monopoli, porta a +3 il vantaggio sul Cosenza, e con altre 2 partite su 3 da giocare al Pinto sente più vicina la qualificazione.

Fonte – Tuttolegapro.com

Commenti

commenti

Lascia un commento

Commenta per primo

  Subscribe  
Notifica di