I tifosi pisani aggrediscono i calciatori pugliesi

pisa

Doppietta (con un rigore) di capitan Mannini, la squadra pugliese aveva trovato il 2-2 con Chiricò e Iemmello, poi ne incassa due nella seconda metà di ripresa. Domenica prossima il ritorno. In serata i tifosi pisani aggrediscono i calciatori pugliesi a Tirrenia

Scatta il Pisa, che batte il Foggia sul piano della grinta, della determinazione, della voglia di strappare un risultato fantastico ad un avversario apparso comunque più solido e ricco di qualità. I toscani di Rino Gattuso, trascinati dal pubblico, sono belve ringhianti: 4-2 nell’andata del playoff di Lega Pro (tra una settimana il ritorno in Puglia) e serie B nel mirino. Un brutto episodio si è verificato in tarda serata, quando la squadra del Foggia a bordo del pullman mentre rientrava in Puglia è stata aggredita dai tifosi pisani a Tirrenia. Un tesserato del Foggia è rimasto ferito.
la cronaca — Quattro minuti e sono già padroni del match: rinvio sbagliato della difesa ospite, Tabanelli rilancia, Loiacono sbaglia e Mannini porta in vantaggio il Pisa con un bel pallonetto. L’onda neroblu è travolgente: Mannini spizza un rinvio del portiere, Cani conclude di potenza e sulla parata di Narciso arriva per primo Lores. E’ il 12’ e la sfida sembra decisa. Non è così: il Foggia reagisce con calma. Sarno, al 23’ inventa per Chiricò, il sinistro al volo dell’esterno è micidiale. Il Pisa rincula, il Foggia domina e trova il pari al 41’: cross di Riverola da sinistra, Iemmello salta più alto di Lisuzzo e batte un indeciso Bindi. L’inerzia pare tutta dalla parte del Foggia, che sfiora il vantaggio con Iemmello, bloccato da Bindi in uscita, poi Mannini decide tutto: al 27’ sfrutta un errore di Coletti per lanciare Cani, letale per potenza e precisione. Quindi l’ala affonda il colpo e trova la doppietta al 35’, lanciato in contropiede da Verna fallisce la prima occasione, sull’uscita di Narciso, ma recupera il pallone provoca il rigore del portiere. Dal dischetto firma un 4 a 2 che porta soprattutto la sua firma. Espulso per proteste il tecnico dei rossoneri Roberto De Zerbi.
gattuso esulta — Gattuso a fine partita: “Abbiamo fatto benissimo, loro sono più forti di noi, abbiamo vinto con il cuore e l’organizzazione. Ci aspettano 90′ di fuoco perché con loro non puoi sbagliare una virgola. Complimenti a De Zerbi e al Foggia, ma noi siamo partiti il 23 agosto con 10 giocatori, questo è un miracolo sportivo. Andremo a Foggia con l’elmetto, e ci facciamo il segno della croce…”.

Fonte – Gazzetta.it

Commenti

commenti

Lascia un commento

Commenta per primo

  Subscribe  
Notifica di