Foggia, dura reazione della società dopo le sanzioni: “Basta episodi di intemperanza o proprietà lascerà”

sannella

Nonostante la parziale riduzione in sede di ricorso, gli episodi accaduti dopo il play-off di ritorno col Pisa costeranno al Foggia quattro gare a porte chiuse e una consistente ammenda pecuniaria (Leggi QUI). La società, con una nota ufficiale, oltre ad invitare a sottoscrivere l’abbonamento e a stare vicino alla squadra, ribadendo che il progetto vuol riportare i rossoneri in categorie superiori, ha lanciato un monito al pubblico.

La società infatti ha affermato: “Per il Foggia Calcio è la conferma di un danno economico notevole – a conti fatti, vista l’affluenza della scorsa stagione, non meno di 500.000 euro – che si aggiunge ai 50.000 euro di multa, per un totale di 62.000 euro di sanzioni, subiti nel corso della passata stagione. Sapevamo che le possibilità di una forte riduzione della sanzione irrorata in prima grado erano ridotte ai minimi termini viste le tante  – 15 –  troppe diffide, dovute a  intemperanze da parte del pubblico,  accumulate tutte nel corso dell’ultima stagione”.

Dopo aver messo in chiaro l’impegno della dirigenza, la nota però aggiunge: “Non possiamo più tollerare, però, episodi che si sono ripetuti troppe volte nel corso della scorsa stagione. Episodi che, oltre a procurare un notevole danno economico, hanno mostrato un’immagine di Foggia e del Foggia completamente in antitesi con i nostri propositi, con il nostro modo di vedere il calcio. Al ripetersi in futuro di simili episodi, Fedele Sannella, Franco Sannella, Massimo Curci e Nicola Curci non esiteranno neanche un  istante a lasciare immediatamente e senza possibilità di ripensamenti il Foggia Calcio, in qualsiasi categoria dovesse trovarsi. Lo Zaccheria deve essere sì un Inferno ma un inferno di tifo, di passione e di colore”.

Fonte – Tuttolegapro.com

Commenti

commenti

Lascia un commento

Please Login to comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Subscribe  
Notifica di