Chi dentro e chi fuori lo stadio

Tempo di lettura: 1 minuto

Ci sono delle cose che spesso ti inducono a riflettere perchè non le comprendi all’istante, perchè le trovi inverosimili.

Quando non si conoscono a fondo i fatti, quando ti muovi tra i “sentito dire” rischi di non poter analizzare i fatti, di non poterti cimentare a individuare colpevoli e vittime, ma certo vedere che esistono ancora individui che, nonostante spranghe e mazze vengono comunque scortati sin dentro lo stadio e contemporaneamente c’è gente come Franco Sannella a cui viene impedito di entrare nello stadio, merita degli approfondimenti.

La gente per strada si chiede cosa avrà fatto di peggio un dirigente che, dopo un viaggio a Cosenza, si ritrovava fuori dello stadio perchè senza il normale accredito riservato alla società ospite? Ripeto, non si possono dare giudizi sommari senza conoscere i fatti, ma in questo calcio gestito dalle tessere dei tifosi, dalle gabbie per i tifosi ospiti, dalle perquisizioni all’entrata, succede che qualcuno mette sottosopra una città in maniera irrispettosa, nello stesso giorno in cui il proprietario di una società, colui che ha permesso che si possa svolgere quello spettacolo, è costretto a rimanere a casa.

Purtroppo a Foggia piove sul bagnato dopo una squalifica esemplare per i noti fatti della gara Foggia Pisa, una settimana dopo l’ospitalità riservata proprio ai dirigenti foggiani, costretti a vedere la partita dalla curva.

Aspettiamo di conoscere i provvedimenti e le motivazioni, nella speranza che chi ha riportato il calcio a Foggia non perda l’entusiasmo e la voglia di continuare a portare avanti la baracca.

Alberto Mangano da manganofoggia.it

Facebook Comments

7
Lascia un commento

Please Login to comment
7 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
fabioMassimo Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
Massimo
Membro
Massimo

La faccenda è di facile lettura. Evidentemente chi gestisce questo tipo di calcio è il pesce che puzza! E come si dice in gergo, il pesce dalla testa! Teste di cazzo chi permette queste cose. Quando poi è l’Istituzione, si fa per dire, che avalla certi scempi…….sono chiare molte cose. Il Foggia dà fastidio al sistema, evidentemente sono le piazze come lo Scabbia o giù di lì che la fanno da padrone, chi opera nella correttezza, nella limpidezza e quant’altro non è ben visto in questo mondo sporco gestito da Camorristi, mafiosi e chi più ne ha più ne metta!… Leggi altro »

Massimo
Membro
Massimo

Il Pesce puzza dalla testa!

Massimo
Membro
Massimo

Basta dare uno sguardo ai campionati dell’ultimo decennio. Solo squadre campane l’hanno fatta da padrone, Napoli, Avellino, Salernitana, lo stesso Scabbia…l’anno scorso il Benevento e un altro anno ancora quei mariuli della Nocerina che poi è fallita per evidenti fatti di corruzione. Quest’anno sarà la volta di nuovo dello scabbia…poi l’anno prossimo della Casertana o forse dell’Avellino o Salernitana se dovessero retrocedere! Ma possiamo sopportare tutto questo? Chi ci rimette poi sono le società sane…….Poi danno risalto ai cori razzisti quando s’invoca il Risveglio del Vesuvio per far scomparire tutta la Campania insieme con i loro imbroglioni matricolati. Che siano… Leggi altro »

fabio
Membro

Mangano ancora a riflettere siamo? Le persone normali si sono stancate di subire queste intemperanze ogni partita che si gioca a foggia da parte di questa gentaglia che ci mettono in cattiva luce in tutta l’italia, e non sto parlando solo di calcio. Purtroppo è dura e non vedo luce ma solo nuvole minacciose in tutti i sensi calcio compreso. … E non finisce qui … aspetto serenamente le decisioni del giudice sportivo “che non sarà di mano leggera” appena avrà ricevuto rapporto dalla questura di foggia inerente la gara prima e dopo foggia – catania. A Massimo vorrei ricordare… Leggi altro »

Massimo
Membro
Massimo

Fabio carissimo io non mi vergogno affatto. Ribadisco in toto quello che ho scritto dedotto da sacrosanti dati oggettivi. Per qualità di vita, a Trento saranno al 1° posto o giù di lì, loro squadra di calcio però milita in eccellenza…..come te lo spieghi? A Crotone invece sono al 120° posto sempre come qualità della vita, ben oltre Foggia ergo, e sono in Serie A. Che fregnacce dici caro Fabio! Inoltre faccio notare che la gentaglia che c’è a Foggia me incluso a detta tua, a confronto della gentaglia Campana e Catanesi inclusi, siamo degli angioletti! Io non ho mai… Leggi altro »

Massimo
Membro
Massimo

E difenderò la mia gente fino alla morte. Semb Forza Fò…..

Massimo
Membro
Massimo

E la terra di Capitanata che ci ha generato ammesso che tu sia FOGGIANO……Fabio!