Loiacono il “Senatore”: “Vogliamo vincere. Ruolo? Mi adatto”

fg messina

Da 5 anni a Foggia, Giuseppe Loiacono è uno dei cardini dello spogliatoio del Foggia. Come si suol dire un “senatore”. Emblema di un Foggia in crescita nelle ultime 6 partite, con 2 gol e un assist. L’ultima rete, la settimana scorsa nello scontro delicato contro la Virtus Francavilla terminato poi 5-1 per i Satanelli. E’ intervenuto oggi in conferenza stampa. Da quarto centrale di difesa a titolare sull’out di destra, complice l’infortunio del terzino brasiliano. “Per il momento non c’è Angelo, quello è il suo ruolo. Cerco di interpretare il nuovo ruolo nella maniera più giusta e fino ad ora mi sta andando bene. Più entusiasta? Può essere, con gli anni si cresce e si può diventare anche mentalmente più propostivi. Ci sono tante alternative. Angelo è il titolare, poi ci sono Gerbo e Sicurella. Il gol è un effetto positivo, per un difensore è bello segnare. Non capita spesso, è una bella emozione. Stiamo attraversando un periodo positivo, abbiamo affrontato una squadra in forma e siamo stati bravi a sfruttare le occasioni e a non rischiare nulla.”

Testa al prossimo avversario, arriva a Foggia il Messina di Lucarelli, con il quale ci sono stati “screzi” in sede di Calciomercato per la querelle Milinkovic: “Quella con il Messina è una partita importantissima e noi dobbiamo continuare questa striscia di risultati positivi. Vengono da una vittoria e vorranno fare punti. Noi veniamo da cinque vittorie e un pareggio, vogliamo fare bene. Da Melfi è svoltata la stagione, da quel rigore fallito da De Mita è scattato qualcosa. In quella partita siamo stati bravi a non mollare mai e da lì è partita la nostra serie positiva. Questi due mesi che verranno sono fondamentali, dovremo essere bravi a non mollare mai e restare sempre uniti e concentrati. L’anno scorso abbiamo peccato un po’ proprio in questa fase. Abbiamo provato la difesa a 3 per avere più soluzioni ma ciò che fa la differenza è essere sempre uniti e concentrati in ogni partita.”

Matera e Lecce non mollano la presa e conservano i due punti sul Foggia. Perde punti, proprio con il Messina, la Juve Stabia. “Secondo me, ce la giocheremo fino all’ultimo, sono tutte squadre forti e con una rosa ampia. Giocare gli scontri diretti in casa è sicuramente un valore aggiunto. Ci siamo completati con i nuovi acquisti. Sono usciti giocatori importanti ma è importante che i nuovi si ambientino subito affinché capiscano la mentalità vincente del club.”

La cessione di Quinto alla Lumezzane priva i Satanelli di un membro della “vecchia guardia”. Uno dei cardini di quella squadra che avviò la rinascita foggiana dalla Serie D, insieme a gente come lo stesso Loiacono e Agnelli. Il peso di diventare un “senatore” Giuseppe lo sente e ne va fiero: “Io sono qui da 5 anni ma anche i nuovi vogliono vincere il campionato. Sarebbe un bel sogno per tutto il Foggia Calcio. So di avere un ruolo importante nello spogliatoio, mi ricordo il primo giorno qui a Foggia come se fosse ieri. Sarebbe un bellissimo traguardo coronare il tutto con la Serie B.”

Fonte – Foggia.iamcalcio.it

Commenti

commenti

Lascia un commento

Please Login to comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Subscribe  
Notifica di