Tim Cup: Fuori 4 squadre di serie A

Tempo di lettura: 4 minuti

Il terzo turno della coppa nazionale segna l’esordio dei club di massima serie, e sono già in quattro a salutare la competizione: Empoli, Parma, Frosinone e Udinese.

Terminato il terzo turno di Coppa Italia: eliminate le tre neopromosse di Serie A. Fuori quindi Empoli, Frosinone e Parma: avanti Bologna, Torino, Chievo, Spal, Cagliari, Sampdoria e Sassuolo

LE PARTITE DELL’11 AGOSTO

Chievo-Pescara 1-0

56′ Rigoni

Chievo (4-3-3): Seculin, Cacciatore, Rossettini, Tomovic, Jaroszynski; Rigoni, Radovanovic, Hetemaj; Birsa, Stepinski, Giaccherini. Allenatore: D’Anna
Pescara (4-3-3): Fiorillo; Balzano, Gravillon, Scognamiglio, Perrotta; Machin (44′ Palazzi), Brugman, Memushaj; Mancuso, Cocco, Antonucci. Allenatore: Pillon.

Il Chievo elimina il Pescara. Agli uomini di D’Anna basta il gol di Luca Rigoni, sceso in campo dal primo minuto nel 4-3-3 dei veronesi. In attesa di Cristiano Ronaldo, ok il primo appuntamento ufficiale grazie al colpo di testa del numero 4 su assist di Hetemaj.

Spezia-Spal 0-1

47′ Petagna

Spezia (4-4-2): Lamanna; De Col, Terzi, Giani, Augello; Bartolomei, Ricci, Mora, Pierini; Okereke, Gyasi.
Spal (3-5-2): Gomis; Cionek, Vicari, Felipe; Lazzari, Everton, Schiattarella, Vitale, Fares; Petagna, Antenucci.

A Semplici basta Petagna. Un gol del nuovo acquisto (giocatore più costoso nela storia della Spal), decide la gara contro un ottimo Spezia. Nonostante la differenza di categoria, i liguri hanno sfiorato più volte il gol, segnando con Gyasi ma vedendo il gol venire annullato.

Cagliari-Palermo 2-1

31′ e 73′ Pavoletti (C), 52 rig. Nestorovski (P)

Un super Pavoletti batte Nestorovski e il Palermo. La doppietta del numero 30 dei sardi lancia il Cagliari alla Sardegna Arena, permettendo così ai rossoblù di qualificarsi al quarto turno eliminatorio di Coppa Italia. Non basta il macedone al Palermo.

CAGLIARI: 28 Cragno; 24 Faragò, 56 Romagna, 23 Ceppitelli (cap.), 22 Lykogiannis; 29 Castro, 8 Cigarini, 18 Barella; 21 Ionita; 17 Farias, 30 Pavoletti.
PALERMO: 32 Brignoli; 14 Salvi, 2 Bellusci, 5 Rajkovic, 27 Mazzotta; 35 Murawski, 8 Jajalo, 21 Fiordilino; 7 Trajkovski; 30 Nestorovski (cap.), 17 Balogh.

Empoli-Cittadella 0-3

16′ e 55′ Scappini, 65′ Finotto

Empoli (4-3-1-2): Terracciano, Di Lorenzo, Silvestre, Maietta, Pasqual (C), Bennacer, Rasmussen, Krunic, Zajc, La Gumina, Caputo.
Cittadella (4-3-1-2): Paleari; Cancellotti, Adorni, Drudi, Ghiringhelli; Proia, Iori©️, Branca; Schenetti; Scappini, Finotto.

Colpaccio del Cittadella che elimina l’Empoli vincendo 3-0 al Castellani. Man of the match Scappini, arrivato questa estate dalla Cremonese. L’attaccante infatti firma una doppietta, con Finotto che al 65′ firma il definitivo 3-0. Empoli eliminato e rimandato all’inizio della Serie A.

Frosinone-Sudtirol 0-2

39′ Costantino, 87′ Turchetta

FROSINONE 3-5-2: Sportiello; Goldaniga, Salamon, Terranova; Ghiglione, Chibsah, Maiello, Hallfredsson (Sammarco 66′), Molinaro; Dionisi (Ciano 57′), Perica.
SUDTIROL 3-5-2: Offredi; Ierardi, Casale, Vinetot; Oneto, Fink, Berardocco (De Rose 74′), Morosini, Fabbri (Zanon 89′); Costantino, Mazzocchi (Turchetta 63′).

Una delle due super sorprese della serata di Coppa Italia è del Sudtirol: prima volta contro una squadra di Serie A e prima vittoria. Decisivi i gol di Costantino e Turchetta.

Parma-Pisa 0-1

29′ Zammarini

PARMA (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Gagliolo, Gobbi, Dimarco; Rigoni, Stulac, Barillà; Galano, Ceravolo, Di Gaudio. Allenatore D’Aversa.
PISA (3-5-2): Campani; Birindelli, De Vitis, Brignani; Zammarini, Izzillo, Gucher, Di Quinzio, Lisi; Moscardelli, Masucci. Allenatore D’Angelo

Il Pisa espugna Parma: incredibile colpaccio dei nerazzurri toscani che, nonostante le due categorie di differenza, eliminano i crociati. In gol Zammarini al 29′.

Sampdoria-Viterbese 1-0

75′ Jankto

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Sala, Andersen, Colley, Murru; Barreto, Praet, Linetty; Ramirez; Defrel, Kownacki.
Viterbese (4-3-1-2): Forte; De Giorgi, Rinaldi, Atanasov, De Vito; Palermo, Damiani, Cenciarelli; Vandebutte, Zerbin, Ngissah.

Esordio soft per la Samp contro la Viterbese, ma ci vogliono 75 minuti per far sì che si veda un gol. A segno il neo-acquisto Jakub Jankto.

Sassuolo-Ternana 5-1

9′ Boateng, 21′ rig. e 41′ Berardi, 29′ Duncan, 72′ Defendi (T), 80′ Magnanelli

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Magnani, Ferrari, Rogerio; Sensi, Magnanelli, Duncan; Berardi, Boateng, Di Francesco. All. De Zerbi.
Ternana (4-3-3): Iannarilli; Fazio, Bergamelli, Diakite, Lopez; Altobelli, Vives, Frediani; Rivas, Vantaggiato, Defendi. All. De Canio.

Show del Sassuolo di De Zerbi, che rifila 5 gol alla Ternana. In grande spolvero Berardi (2 gol) e Boateng, completano il quadro le reti dei centrocampisti Duncan e Magnanelli, mentre per gli ospiti va a segno Defendi.

Torino-Cosenza 4-0

9′ Baselli, 28′ e 66′ Belotti, 67′ Rincon

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti; De Silvestri, Baselli, Rincon, Meité, Berenguer; Falque, Belotti.
Cosenza (3-5-2): Saracco, Idda, Dermaku, Tiritiello; Corsi; Bearzotti, Palmiero, Varone, Bruccini, D’orazio; Perez, Di Piazza.

Il Toro non si piega e anzi, sforna una super prestazione contro il Cosenza. Decisivo Belotti con una doppietta, a segno anche i centrocampisti: Baselli e Rincon.

Bologna-Padova 2-0

70′ Dzemaili, 76′ Dijks

Bologna (3-5-2): Skorupski; Calabresi, Gonzalez, Helander; Mattiello, Poli, Pulgar, Dzemaili, Dijks; Palacio, Falcinelli.
Padova: Merelli, Ravanelli, Capelli, Ceccaroni, Salviato, Mazzocco, Broh, Pulzetti, Zambataro, Capello, Guidone

Due gol in sei minuti tra il 70′ e il 76′ mandano il Bologna al quarto turno di Coppa Italia. Eliminato il Padova grazie ai gol di Blerim Dzemaili, capitano rossoblù, oltre a quello di Dijks, alla prima rete italiana.

Virtus Entella-Salernitana 2-0

3′ Currarino, 6′ Mota

La Virtus Entella elimina la Salernitana. A segno Currarino e Mota nei primi 6′ di gara.

Catania-Verona 2-0

33′ Silvestri, 41′ Marotta

CATANIA (3-5-2) – Pisseri; Blondett, Ciancio, Silvestri; Barisic, Biagianti, Lodi, Bucolo, Aya; Manneh, Marotta.
VERONA (4-3-3) – Tozzo; Crescenzi, Kumballa, Marrone, Belkovec; Henderson, Gustafson, Laribi; Ragusa, Di Carmine, Matos.

Colpo del Catania che, dopo il Foggia, elimina il Verona. Decisivo il primo tempo: in gol Silvestri e Marotta tra il 33′ e il 41′.

Livorno-Crotone 0-1

64′ Rohden

Livorno: Mazzoni; Iapichino, Di Gennaro, Albertazzi; Parisi, Rocca, Luci, Valiani, Porcino; Giannetti, Kozak. All. Lucarelli.
Crotone: Festa; Sampirisi, Golemic, Marchizza; Faraoni, Barberis, Benali, Rohden, Firenze; Nalini, Stoian. All. Stroppa.

Crotone ok contro il Livorno. Decisivo il gol di Rohden al minuto 64: Stroppa elimina Lucarelli.

Brescia-Novara 2-2 (4-5 d.t.r)

10′ Donnarumma, 49′ rig. Torregrossa, 71′ Schiavi (N), 81′ Sciaudone (N)

BRESCIA: 1 Alfonso, 2 Mateju, 5 Gastaldello (k), 6 Ndoj, 9 Donnarumma, 11 Torregrossa (vk), 16 Curcio, 19 Lancini, 24 Viviani (14 Dall’Oglio 1’st), 25 Bisoli, 32 Tremolada.
NOVARA: 1 Benedettini, 2 Tartaglia, 3 Bove, 5 Schiavi (k), 6 Chiosa (vk) (26 Sbraga 1’st), 8 Sciaudone, 10 Peralta, 11 Stoppa, 13 Visconti, 14 Ronaldo, 19 Maniero.

Il Novara rimonta il Brescia da 2-0 a 2-2, portando la partita fino ai tiri di rigore. Decisivo in senso negativo Donnarumma: l’attaccante infatti prima segna e poi sbaglia uno dei cinque rigori, eliminando così i suoi.
Il programma del quarto turno (5 dicembre 2018)

Sampdoria-Spal
Sassuolo-Catania
Pisa-Novara
Cittadella-Benevento
Torino-Sudtirol
Genoa-Virtus Entella
Bologna-Crotone
Chievo-Cagliari

Fonte – Sport.sky.it

Lascia un commento

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di