Top & Flop di Viterbese-Foggia

Reading Time: 3 minutes

Termina con una vittoria per il Foggia la sfida con la Viterbese al Rocchi di Viterbo. Il risultato finale è di 0-1 con la rete al 20′ del secondo tempo di Rocca su calcio di rigore.

Primo tempo che vede come protagonista la noia. Inizio piuttosto lento da parte dei rossoneri, con voglia invece della Viterbese che già al 3′ ottiene una punizione dal limite che però Bensaja non sfrutta e mette alto sulla traversa. Da questo momento in poi escono gli ospiti, dominando il terreno e conquistando angoli. Imprecise però le scelte da parte degli esterni che crossano quasi sempre sul portiere e mai a pescare i compagni in area. Le occasioni più pericolose le creano Tounkara da una parte e Salvi dall’altra: l’attaccante della formazione di casa al 26′ aggancia in area una palla lunga, si accentra e calcia una palla che, sporcata da Anelli permette la presa sicura di Fumagalli; il centrocampista del Foggia invece nel finale tenta una conclusione da fuori che però viene bloccata dall’estremo difensore della Viterbese

Secondo tempo decisamente più interessante rispetto al primo, in cui si vede la voglia delle squadre di sbloccare il match. Parte forte la Viterbese all’uscita degli spoglatoi conquistando subito un corner dopo 30 secondi di gioco. Tanto basta al Foggia per capire che è tempo di svegliarsi e giocare. E cosi accade, il Foggia riprende il pallino del gioco e si rende pericoloso con una punizione dalla trequarti battuta da Rocca, sugli sviluppi della quale viene annullato un gol al Foggia per un presunto fallo in attacco dopo che la palla rocambolescamente era entrata in porta. Dopo pochi minuti sono ancora gli ospiti a rendersi pericolosi con il solito Rocca che riceve una palla a limite, si coordina in un fazzoletto e con il destro calcia colpendo il palo. Al 19′ arriva l’occasione che da la svolta al match: in area Galeotafiore viene atterrato da Falbo che permette al Foggia di andare in vantaggio e a Rocca di calciare il conseguente penalty insaccando all’angolino destro dove per poco non arriva Daga. Cambia tutto da questo momento Taurino, con la speranza di trovare il pareggio. E fa le scelte giuste: Dentro Simonelli e Calì che effettivamente danno un po’ di brio alle offensive della Viterbese. Ed è infatti proprio Simonelli a regalare le emozioni più grandi del secondo tempo ai tifosi dei leoni, quando da fuori area spara un destro piazzatissimo che costringe Fumagalli a distendersi e mettere in angolo. Ulteriore rammarico per i padroni di casa arriva nei minuti finali, quando Baschirotto da 0 metri non riesce a mettere in porta un pallone con Fumagalli a terra incapace di poter far nulla. Buio pesto in casa dei laziali che adesso affondano sempre di più nei bassi fondi della classifica e restano fermi dunque al 17 esimo posto. 3 punti essenziali per il Foggia invece che torna a respirare e può preparare al meglio la prossima sfida, delicatissima, contro il Palermo

Come di consueto, ecco i Top & Flop del match:

TOP:

Michele Rocca (Foggia): Grandissima prestazione la sua oggi, crea lui praticamente tutte le occasioni pericolose dei rossoneri: Colpisce un palo da fuori al 12′ della ripresa a Daga immobile, è sempre lui al 19′ a realizzare il rigore che porterà poi alla vittoria i suoi. Oltre al gol ed alle occasioni create non sbaglia mai un fraseggio, cerca di creare la superiorità numerica in avanti portando palla e facendo rifiatare i suoi compagni di reparto. FONDAMENTALE

Marco Simonelli (Viterbese): Nonostante entra al secondo tempo e gioca solo mezzora del match è l’uomo della Viterbese in grado di dare le maggiori preoccupazioni alla difesa rossonera, ed è sempre lui a creare le occasioni più pericolose dei padroni di casa. Per poco non trova la gioia del gol con un tiro da fuori che costringe Fumagalli agli straordinari, distendendosi all’angoletto per evitare un gol fantastico. Sulla sinistra dialoga molto con Tounkara e crea opportunità che finiscono nell’ottenere diversi corner. VIVACE

FLOP:

Luca Falbo (Viterbese): Non una magnifica giornata per lui oggi, che non riesce praticamente mai a sfondare nella difesa rossonera. Lento e macchinoso spesso si intestardisce e non serve i compagni. Poco concentrato oggi, sbaglia a centrocampo alcuni fraseggi importanti che sarebbe potuto costar caro. Nel secondo tempo peraltro si rende protagonista in negativo atterrando Galeotafiore in area causando il rigore decisivo del match. COLPEVOLE

Attacco (Foggia): Anche oggi non è un attacco lucidissimo e pericoloso, pochissime le occasioni in cui gli attaccanti si rendono pericolosi, ed i gol anche oggi arrivano su caldo da fermo e per mano di un centrocampista. D’Andrea ci prova da lontano ma in maniera imprecisa, Dell’Agnello invece fa il suo gioco di sponda e di aattaccante a copertura della palla, ma non basta, serve dare di più. INSUFFICIENTI

Fonte – Tuttoc.com

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments