Top & Flop di Foggia-Monopoli

Reading Time: 3 minutes

Termina con una vittoria dei padroni di casa la sfida allo Stadio Pino Zaccheria tra Foggia e Monopoli. 1-0 il risultato finale grazie alla rete di Alessio Curcio direttamente da calcio di punizione all’ 85′. Vittoria fondamentale per i rossoneri che dopo 2 sconfitte consecutive tornano a fare bottino pieno.

Il primo tempo inizia in sordina e dopo i primi 15′ l’unico evento degno di nota è il cambio prematuro di Dell’Agnello che cadendo lamenta un dolore alla spalla: al suo posto subentra D’Andrea. Durante i primi minuti positivo l’atteggiamento degli ospiti che spingono, dimostrando di voler dare un’impronta al match. Saranno poche però le emozioni e pochi soprattutto i tiri verso le porte difese da Taliento e Fumagalli, con tantissime interruzioni da parte del Sig. De Tommaso. Verso la metà di frazione esce un po’ il Foggia, che si vede con più frequenza in avanti, ma senza creare particolari pericoli. Molto presente invece sul piano agonistico la squadra di Marchionni che si è vista sventolare ben 3 gialli in 30′. Sul finale di tempo pericoloso il Monopoli dalla destra con Zambataro, che semina il panico e mette un pallone in mezzo sul quale la difesa rossonera è attenta a difendere, mentre il Foggia con D’Andrea tenta un tiro da fuori che non conquista più che un calcio d’angolo.

Il secondo tempo riprende con un ritmo decisamente diverso, e nei primi minuti della ripresa vanno già vicino al gol entrambe: prima Curcio riceve in area, si libera girandosi e conclude una palla che finisce di poco fuori; Monopoli pericoloso invece con Viteritti che dall’interno dell’area conclude a rete ma è bravo Fumagalli a respingere sventando il pericolo. Fino alla mezzora scendono i ritmi con le squadre che si concentrano a mantenere la palla a metà campo e l’arbitro è costretto ad interrompere moltissime volte il match per continui falli da entrambe le parti. Nel secondo tempo arriva l’ennesimo infortunio del match che costringe a cambi obbligati il Foggia, e perde anche Anelli dopo Dell’Agnello. Cambia molto anche Scienza che inserisce Starita e Nicoletti ma non ottiene il risultato sperato. L’evento che smuove il match capita all’ 85′, quando è il solito Curcio a dare anima alla squadra e direttamente su calcio di punizione insacca all’incrocio l’1-0 definitivo. Partita non particolarmente entusiamante per mano di entrambe le squadre: poche le occasioni di tiro e di pericolo, ma la differenza la fa un giocata del 10 rossonero, che regala la matematica qualificazione ai playoff ai suoi. Monopoli che si lecca le ferite, e si trova ora a dover fare gli ultimi punti tranquillità nelle ultime due partite restanti.

Come di consueto, ecco i Top & Flop del match:

TOP:

Alessio Curcio (Foggia): Il 10 è per antonomasia il giocatore con più classe ed estro, ed è quello a cui si affida la squadra quando è in difficoltà. Interpreta letteralmente questo ruolo oggi Alessio Curcio, che allarga le spalle e carica su di se tutte le difficoltà di questo Foggia. Nel primo tempo non si vede molto, ma favorisce quei pochi inserimenti fatti in area di D’Andrea e Vitale. Nel secondo tempo sua l’occasione in apertura, quando stoppa una palla in area e girandosi non trova l’angolo vincente per millimetri. Si rifà alla grande all’ 85′ quando con la sua grandissima qualità mette in rete una punizione che non lascia scampo a Taliento e si infila dritta nel sette più lontano. GEMMA PREZIOSA

De Paoli-Soleri (Monopoli): Producono poco in termini di occasioni, ma sono i due che si vedono in ogni parte del campo. Ci mettono il loro, svariano a destra e sinistra e si scambiano spesso posizione. Intelligenti nell’uscire ed andare in contro al centrocampo per raccogliere quelle poche palle disponibili. Si alternano le loro occasioni De Paoli prima e Soleri poi tentano flebili conclusioni. Di sicuro non la loro migliore prestazione, ma oggi è lodevole il loro impegno. VOLENTEROSI

FLOP:

Gaetano Vitale (Foggia): Non una partita splendida per il centrocampista rossonero, apparso oggi particolarmente nervoso. Nel complesso tiene il centrocampo seppure è da sottolineare qualche sbavatura, ma pecca di eccessiva furbizia punita nel primo tempo dal Sig. De Tomasso quando si lascia cadere troppo facilmente in area beccandosi un giallo evitabile e troppo precoce. Si è vista l’influenza del cartellino in alcune occasioni in cui era frenato dall’uscire sul portatore di palla. Se ne accorge Marchionni che lo sostituisce. NON IN GIORNATA

Eyob Zambataro (Monopoli): Partita spenta per lui che doveva avere il ruolo di calcare la fascia e mettere pressione a alla difesa rossonera con le sue incursioni. Non fa nulla di tutto questo per tutto il primo tempo, ci prova solo verso la fine dell frazione creando scompiglio dalle parti di Galeotafiore ma è solo fumo. A lui si chiede di più e a Mister Scienza non resta che sostituirlo per Viteritti ad inizio secondo tempo. IMPALPABILE

Fonte – Tuttoc.com

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments