Una scintilla per riammirare il vero Millico

Reading Time: < 1 minute

Aria di disgelo con Schenetti: Cudini ne valuta il reintegro.

Millico resta il punto fermo, ma il «pensiero positivo» esternato dall’attaccante alla vigilia della sfida con la Turris dovrà essere riproposto contro il Monopoli, magari con qualche maggior accorgimento. Il valore aggiunto rossonero va protetto perchè possa esprimersi sui suoi livelli come ha già fatto vedere nel corso delle sue prime uscite. Non con la Turris: l’ex promessa del Torino, controllato a vista dalla rude marcatura dei difensori campani, ha infatti finito per perdere la pazienza ed è incappato nella ripresa in un plateale fallo di reazione che poteva costargli caro se il direttore di gara non avesse valutato la simulazione dell’avversario.

SERVE IL MASSIMO. Il Foggia non può fare a meno del suo giocatore più talentoso (un gol e due assist nelle cinque gare in cui il fantasista preso dall’Ascoli è stato utilizzato), ma per risollevarsi tecnico e società potrebbero tornare sui propri passi rispetto ad alcune scelte.

TORNA SCHENETTI? Una voce scuote la vigilia di Foggia-Monopoli: Cudini starebbe pensando di reintegrare Schenetti, messo fuori squadra dopo il ritorno del tecnico sulla panchina. L’ex Entella, quattro gol e tre assist nel corso di questo campionato (di cui uno proprio al Monopoli all’andata), non ha trovato altro club in cui accasarsi nonostante i tanti rumors che lo hanno riguardato nel corso della sessione invernale di calciomercato (si era anche parlato di un possibile scambio col Taranto per Bifulco prima e Orlando poi). Ora la società, seguendo il metodo Frigerio, potrebbe reintegrarlo piuttosto che continuare a tenere fermo un suo tesserato. Bisogna chiarirsi con Cudini: difficile, ma non impossibile, che possa accadere prima di Foggia-Monopoli.(Walter Carbone)

Fonte – Corrieredellosport.it

Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments