Il Foggia procede a passo spedito

Reading Time: 2 minutes

Il pareggio col Sorrento avvicina i playoff: la mano di Cudini per raggiungere gli spareggi. Il pari col Sorrento dà continuità: diverse occasioni create e obiettivo playoffpossibile. Ora il rush finale.

Successo mancato, ma anche ko evitato. Il Foggia a due facce col Sorrento rimanda l’aggancio ai playoff, con qualche certezza in più. «La squadra è viva – la tesi di Cudini a fine partita – abbiamo risposto colpo su colpo a una squadra ben organizzata come il Sorrento, proseguiamo il nostro cammino su questa strada». Il gol di Tascone a poco meno di 20’ dalla fine del match aveva illuso i tifosi, la papera di Perina (ne riferiamo a parte) li ha riportati a terra. I due momenti rappresentano forse l’esatta sintesi di una partita che il Foggia non meritava di vincere per le numerose palle-gol sventate dal portiere (poi caduto sul più bello), ma che aveva poi portato dalla sua parte grazie all’invenzione del neoentrato Tonin e alla conclusione millimetrica a fil di palo di Tascone. La formazione di Cudini è sembrata in quel momento che avesse assimilato la mentalità della formazione di vertice, che magari soffre e rischia di capitolare ma quando trova l’attimo lo capitalizza. E invece è accaduto il patatrac, la classifica (tredicesimo posto) resta forse in questo momento l’unica conferma di una realtà in grado di riportare i rossoneri per terra, al di là dei buoni risultati ottenuti nell’ultimo periodo (tredici punti in 6 partite). «Ci siamo fatti trovare pronti – l’analisi del tecnico – anche se non siamo stati precisi nell’ultimo passaggio. È mancato sempre qualcosa all’ultimo momento. Però portiamo via un buon punto, sapevamo delle difficoltà e abbiamo saputo superarle».

PASSO DOPO PASSO. È un Foggia step by step, i miglioramenti ci sono nel rendimento e anche nella fase realizzativa però è corsa contro il tempo per chiudere in crescendo la stagione e farsi trovare pronti per i playoff. La formazione di Cudini sconta in questo momento il ritardo con cui si è messa a correre, il buon trend di rendimento è servito a risollevarsi dalla zona rossa della classifica ma manca ancora qualcosa per agganciare i playoffcomunque a distanza ravvicinata, appena due lunghezze dal Sorrento a quota 41. Il tecnico non fa riferimenti alla classifica, ma un accenno alla prossima sfida alla capolista Juve Stabia (domenica 17 ore 20.45) la dice lunga su aspettative e speranze: «Ci stiamo già preparando per affrontare al meglio la prossima partita per noi difficilissima».

VINCONO LE DONNE. Se i maschietti rincorrono le posizioni più nobili della classifica, le donne del calcio rossonero tornano alla vittoria dopo trentasei anni di attesa. È dunque storico il successo per il Foggia Women 1987 che ha vinto la Coppa Italia regionale femminile di Eccellenza: le ragazze rossonere hanno superato ai rigori il Gsd Fasano dopo aver chiuso in parità (1-1) l’incontro nei tempi regolamentari, partita giocata domenica sul campo sportivo comunale di Capurso. (Walter Carbone)

Fonte – Corrieredellosport.it

Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments