Lega Pro, la Top 11 di TLP del girone C dopo Foggia-Catania

padalino4
Tempo di lettura: 2 minuti

Prestazione più che positiva è stata quella del Benevento, che ha avuto la meglio sull’Ischia prevalendo sabato per 3-2, ma sul primato del girone C della Lega Pro sarà determinante il ko interno del Lecce, che domenica non riuscirà a battere il Matera: 2-1 dei lucani allo stadio di via del Mare. Terzo posto per la Casertana che ha vinto con un solo gol di scarto a Rieti sui Castelli Romani, e il Foggia supera in casa il Catania con Floriano, Iemmello e Agnelli. Vince fuori casa nei minuti conclusivi il Cosenza, che lascia a bocca asciutta il Monopoli. Sfugge per pochi minuti il successo al Martina, che ha incassato il pareggio dall’Akragas, 0-0 finale della Paganese, che non è riuscita a battere il Melfi, e anche il Messina sarà soddisfatto del pari con un discreto Catanzaro. Ancora imbattuta la porta della Fidelis Andria, che pareggia 0-0 in casa con la Juve Stabia.
Si segnalano 20 gol nella ventinovesima giornata del girone C con tutti marcatori differenti e nessuna segnatura multipla. Questa la formazione della settimana secondo TuttoLegaPro.com.
 
PORTIERE

Marino Bifulco (Matera): era difficile poter portare via punti dallo stadio di Lecce, dove un po’ tutti fanno le barricate, e lui compie diverse parate che impediscono il gol su Surraco, Papini e Curiale.
 
DIFENSORI

Samuele Romeo (Juve Stabia): schierato a destra si comporta in modo egregio e non dà la possibilità ai giocatori della Fidelis Andria di anticiparlo. Prevale in elevazione.

Luigi Silvestri (Melfi): gioca una buona gara così come il portiere Santurro, e gli attaccanti della Paganese non riescono a trovare la via del gol.

Angelo Tartaglia (Fidelis Andria): la porta andriese è imbattuta da moltissimi minuti, oltre seicento, e lo si deve anche al comportamento della retroguardia, molto positivo.
 
CENTROCAMPISTI

Francesco De Rose (Matera): con un gol negli ultimi minuti riesce a decidere la partita sul campo del Lecce, che non perdeva da diciotto incontri. Risultato che fa il gioco del Benevento.

Giuseppe Statella (Cosenza): risulta essere incisivo quando ha la possibilità di attaccare e il Monopoli non riesce a curarlo.

Federico Angiulli (Benevento): schierato titolare da Auteri, conferma che è giusta la scelta del mister di dargli le chiavi del centrocampo. Gioca con impegno, segna, e favorisce il terzo gol.

Cristian Agnelli (Foggia): con un tiro bellissimo segna il gol del tre a zero al Catania. I satanelli possono qualificarsi come minimo per i play-off.

Mirko Carretta (Matera): il calciatore salentino colpisce ancora con un gol a Lecce, nella sua terra, confermandosi di essere il giocatore in più per la propria squadra.
 
ATTACCANTI

Fabio Mazzeo (Benevento): gioca molto bene negli spazi e questo mette in difficoltà la difesa dell’Ischia, spesso in difficoltà in zona centrale.

Maikol Negro (Casertana): sia lui che Alfageme segnano in campo esterno a Rieti, e serviva per ottenere tre punti comunque sofferti. In questa fase conta il risultato.
 
L’ALLENATORE

Pasquale Padalino (Matera): benché la sua squadra abbia poche possibilità di giungere in zona play-off, non regala nulla. Il tecnico ha indovinato le scelte infliggendo al Lecce una sconfitta dopo diversi mesi. Fino all’ultimo potrebbe tenere aperto anche il discorso qualificazione.

Fonte – Tuttolegapro.com

Lascia un commento

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di