Gautieri sui play-off:”La qualità dei giocatori farà la differenza”

Tempo di lettura: 2 minuti

Riuscendo a pareggiare per 1-1 sul campo del Pescara, l’allenatore del Latina Carmine Gautieri ha condotto i pontini alla salvezza in Serie B senza che dovessero disputare i play-out, comunque il tecnico ha seguito dall’esterno anche le altre squadre che hanno giocato tra Lega Pro e campionato cadetto. I colleghi di TuttoMercatoWeb.com l’hanno intervistato proprio oggi in merito alla salvezza del Latina e agli spareggi.
“Ho sempre sperato nella salvezza, lavorando sodo con il mio staff, perché sapevo che avevo un gruppo di ragazzi predisposti a lavorare. I ragazzi mi hanno ‘sopportato’ e supportato, perché abbiamo lavorato tanto, e quando si lavora alla lunga i risultati arrivano”.

Il vostro calendario si presentava difficile, è d’accordo?
“Abbiamo incontrato sicuramente le migliori squadre, vedi Spezia, Crotone, Vicenza, Pescara, avevamo delle partite toste e siamo stati bravi a non perderle, abbiamo vinto, abbiamo sofferto, però nelle ultime cinque gare noi e il Pescara eravamo le squadre che stavamo meglio, è stata una salvezza sofferta”.

Ai play-out la Salernitana incontrerà una tra Livorno e Lanciano, dipenderà dalla sentenza del CONI. Per i granata è meglio trovare Lanciano o Livorno?
“Indipendentemente da chi si incontra, i play-out sono due partite a sé, con energie nervose diverse, situazioni tattiche diverse, insomma, sono differenti dal campionato. Comunque fa la differenza chi arriva meglio fisicamente, mentalmente, e gli episodi possono fare la differenza”.

La Salernitana l’ha trovata da avversario più di un mese fa, come la trovò in quell’occasione?
“Ricordo che fu una partita bellissima, entrambe le squadre giocarono bene, la Salernitana è una buona squadra, spinta dal pubblico che è quello che può fare la differenza, però siamo stati bravi”.

Nei play-off di Lega Pro si giocheranno domani Lecce-Foggia e Pordenone-Pisa, che spareggi sono quest’anno?
“Lo stesso discorso dei play-out vale anche per i play-off: in classifica eravamo arrivati dietro al Trapani e al Siracusa, e vincemmo noi, quando allenavo il Lanciano. Il Foggia è una squadra costruita per vincere il campionato come il Lecce e come il Pisa, ma la sorpresa è il Pordenone. Chi poteva arrivare secondo me agli spareggi era sicuramente il Matera, che avevo visto giocare e mi aveva fatto una buona impressione: Padalino l’aveva messa bene in campo”.

Quale tra le quattro squadre in gara arriverà in B?
”Pronostici non ne posso fare, non sono la persona adatta, sicuramente la qualità dei giocatori fa la differenza”.

Fonte – Tuttolegapro.com

Lascia un commento

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di